Il Canzoniere Grecanico Salentino conquista i Songlines Music Awards 2018. Una sorta di “Oscar” musicali, per premiare il miglior gruppo di world music al mondo.

E’ la prima volta che un gruppo italiano riceve questo riconoscimento. Il premio è assegnato da Songlines, la rivista di settore più importante al mondo che dal 2009 ha preso il posto dei precedenti BBC Radio3 World Music Awards. A fregiarsi di questo premio in passato sono stati gruppi e artisti come Goran Bregovic, Amadou e Mariam, Kronos Quartet, Tinariwen, Rokia Traoré, Femi Kuti, Fanfara Ciocarlia, Tony Allen, Gotan Project, Youssou N’Dour, e Gogol Bordello.

Il gruppo pugliese – composto da Mauro Durante (voce, violino e tamburi), Alessia Tondo (voce e castagnette), Emanuele Licci (voce, chitarra e bouzouki), Giulio Bianco (zampogna, basso, armonica, flauti e fiati popolari), Massimiliano Morabito (organetto), Giancarlo Paglialunga (voce e tamburello) e Silvia Perrone (danza) – era in nomination con Eliza Carthy & The Wayward Band (Inghilterra), Mokoomba (Zimbabwe) e She’Koyokh (formazione di base a Londra con elementi serbi, curdi e svedesi).

“Siamo felicissimi, incredibilmente orgogliosi. Questo – ha commentato Mauro Durante – è un premio per tutti noi, per la nostra famiglia musicale. È un riconoscimento alla nostra passione e al nostro amore incondizionato per questa musica. È anche un premio alla ‘pizzica’ come movimento, come ‘nuovo’ genere musicale. Uno stile che finalmente incontra il successo e il riconoscimento che merita dal mondo della musica internazionale“.

E un ringraziamento speciale “alla nostra terra: il Salento, la Puglia, l’Italia. Siamo ambasciatori di una cultura straordinaria, e portatori della sua bellezza nel mondo”.