Questo sito contribuisce alla audience di

Vieste, le scale della legalità: 51 gradini in ricordo delle vittime di mafia

Shares

Cinquantuno gradini. In ricordo delle vittime innocenti della mafia. L’hanno chiamata la Scalinata della legalità. Si trova a Vieste, in via Verdi.

La scalinata a Vieste

Un progetto che porta la firma dell’Assessorato alla cultura, l’associazione Cantieri dell’innovazione sociale e Arci ragazzi, curato dalle docenti Ida Patrizia Grassi, Maria Grazia Cortellino e dall’architetto Paola Minervino. Obiettivo: creare a Vieste un centro estivo della legalità. All’iniziativa ha preso parte l’intero consiglio comunale dei ragazzi coinvolto dall’assessore Graziamaria Starace.

Il ricordo

Tutti insieme hanno risistemato la scalinata di via Verdi dove sono stati incisi i nomi delle vittime della mafia, ma anche di personaggi pugliesi caduti per difendere la patria. Un vero e proprio memoriale dedicato a uomini come Falcone, Borsellino, Impastato, Grassi e Dalla Chiesa. Cinquantuno gradini per altrettante persone, uomini e donne, che hanno perso la vita in nome della legalità.

Con un messaggio che da Vieste parte forte e chiaro: la città non dimentica chi ha sacrificato la propria vita per servire il Paese.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top