Questo sito contribuisce alla audience di

Laura Venezia

M.D., Ph.D., autore. Ho esordito con "Senza Nome" (Marsilio 1997) vincendo il premio selezione Campiello Giovani. Ho pubblicato inoltre per i tipi della Franco Angeli un saggio su André Gide, "Il romanzo del possibile" (in Ricerche pedagogiche, 2005) e nel 2011 per l’editore Rubbettino "Pasolini dopo Pasolini". Dal 2010 scrivo per il portale scientifico Medmedicine. Il mio nuovo libro è "La nascita dei desideri liquidi" (Cultura e dintorni 2015). Sono un medico e spiego ai miei pazienti che spesso la Scienza è un insieme di contraddizioni. In fondo ragionare è anonimo, contraddirsi personale.

Donne che sognano da sveglie. Il coraggio di Anna nella terra dei fuochi

Il sole filtrava attraverso il finestrino dell’auto, dalla parte del posto di guida. Seduta al fianco, ne ero teneramente sfiorata

“Tu ci nutri con pane di lacrime.” Piangere ci insegna a pensare

A molti di voi sarà accaduto di non riuscire a piangere. In certe regioni dell'Africa si resta svegli fino a

Una ferita che non passa mai. Perché è giusto onorare il #GiornodellaMemoria

Se dovessi spiegare a un adolescente cos’è il Giorno della Memoria e perché, soprattutto nei tempi che stiamo vivendo, questa

Non esistono #amori sbagliati. L’importanza di raccontarsi

Oggi lavorare mi ha stancato più del normale, ma mi sento in colpa per questo. Amo il mio lavoro di

Il #Sud ed il #Molise tenaci ricordi come i loro #paesaggi

I neurologi dicono che la nostra memoria somiglia ad uno sgabuzzino, per cui saremmo costretti a fare spesso le pulizie

Solo il bene è radicale. Impariamo l’economia dell’amore

Sono preoccupata. Forse non penso neanche a me stessa, ma ai figli che sogno di avere. Non riconosco più il

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top