A Caserta la escort è una tangente

Shares

Organizzava viaggi tra uomini d’affari, politici e escort cubane”. Queste le rivelazioni choc della super –testimone (un’escort cubana) in riferimento al caso Angelo Grillo  e gli appalti della sanità di Caserta.

La donna, di sua spontanea volontà, avrebbe confessato che questo era il metodo di pagamento adottato dall’imprenditore di Marcianise per ottenere gli appalti all’Asl.

Allo stesso modo offriva escort a politici e amici imprenditori, con viaggi e trasferte comprese per tutta l’Italia.

Dalle rivelazioni della giovane donna è emerso che anche “un politico eletto in provincia a Roma, di circa 70 anni,  avrebbe incontrato a Venezia una cubana ‘fornita’ dall’imprenditore Grillo”. Attualmente anche la testimone  risulta essere indagata.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top