Capitanata discriminata, la Confesercenti si schiera con il sindaco Riccardi

Shares

La Confesercenti di Foggia valuta con interesse la presa di posizione del sindaco di Foggia, Angelo Riccardi, che dopo l’ennesima beffa operata dalla classe dirigente regionale verso l’aeroporto Gino Lisa di Foggia si è schierato a favore del passaggio dell’intera Capitanata al Molise. Per la verità, l’associazione di categoria non si schiera espressamente a favore del progetto Moldaunia, ma sollecita un confronto a trecentosessanta gradi con la Regione Puglia, per rivedere le politiche regionali nella Puglia settentrionale.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso, prontamente denunciata da Lettere Meridiane, è la pubblicazione, ad opera di Aeroporti di Puglia, del bando per l’allungamento e la messa in sicurezza della pista dell’aeroporto di Bari Palese. Il bando analogo che riguarda l’allungamento della pista del Lisa è stato congelato dalla stessa stazione appaltantate per il timore che violi le norme comunitarie che disciplinano gli aiuti di Stato e la libera concorrenza. Un timore che, evidentemente non vale quando si tratta di Bari Palese. Ecco la nota di Confesercenti, a firma del direttore Franco Granata.

* * *

Confesercenti in merito al post di Lettere Meridiane sulla ennesima beffa operata ai danni dell’ aeroporto di Foggia, condivide la giusta reazione del sindaco di Manfredonia Angelo Riccardi stanco di registrare politiche regionali inopinatamente discriminatorie nei confronti della nostra Provincia. A parere dell’Associazione, il Sindaco di Manfredonia fa bene ad alzare il tiro. Serve ad aprire un confronto con la Regione Puglia sulle infrastrutture che andrebbero urgentemente realizzate per lo sviluppo socio-economico del nostro territorio.

È tempo di aprire un confronto con la Regione Puglia, il Governo e l’ Unione Europea per pianificare finanziamenti intersettoriali e plurifondo capaci di ridisegnare lo sviluppo del Tavoliere, della Daunia e  del Gargano dentro una grande Regione del Mezzogiorno nella quale la nostra provincia può avere la possibilità di essere un interessante snodo.

Un confronto ove non sarà difficile dimostrare la domanda di mobilità dei cittadini dei Balcani, del nord della Puglia, delle aree interne della Capitanata e Campania, della Basilicata nonché dei flussi turistici provenienti dai paesi del Nord Europa e la necessità di esportare prodotti enogastronomici apprezzati da tali paesi. Quindi potremo
rivendicare finanziamenti per coerenti progetti che riguardano aree deprivate di infrastrutture di collegamento garantendo la totale copertura dei costi anche per l’allungamento della pista dell’ aeroporto Gino Lisa.

(Il post è stato pubblicato sul sito http://letteremeridiane.blogspot.it/)

Geppe Inserra

Geppe Inserra Nato a Foggia nel 1954, è dirigente delle Politiche del Lavoro della Provincia di Foggia, dopo essersi occupato per diversi anni - nella stessa amministrazione - dell’Ufficio Stampa e quindi del Settore Cultura e Spettacolo. È autore dei saggi "Il decennio debole" e del libro intervista "Genesi ponte di luce". Ha collaborato con La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Mattino, Puglia e Il Quotidiano di Foggia. Ha realizzato alcuni cortometraggi e mediometraggi ("Statale 17", "I colori del tempo", "Genesi, ponte di luce", questi ultimi documentari d'arte rispettivamente dedicati a Elvio Marchionni e Jimenez Deredia). Ha curato l’organizzazione del film “Foggia non dirle mai addio” girato da Luciano Emmer nel 1997. È componente del consiglio di amministrazione di Promodaunia, società pubblica che si occupa di marketing territoriale e promozione culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com