Il grido di Vendola: “Senza le industrie il Sud non può farcela”

Shares
Nichi Vendola

Senza un rapporto forte con l’industria il Sud non ce la può fare, l’Italia non ce la può fare. E un grande Paese non può che essere un grande Paese industrializzato”. 

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, commentando l’investimento di circa 31 milioni di euro nella ricerca su nuove componenti aeree che potrebbero essere applicate a un nuovo modello di Atr regionale, da 90 posti, che Alenia dovrebbe realizzare con la francese Airbus

Per Vendola, “occorre fare politica industriale; occorre farla per dare lavoro, perché fuggire dall’industria significa candidarsi alla marginalità sulla scena internazionale”. “Occorre fare politica industriale – ha ribadito – sulle trincee dell’innovazione, del futuro, della sostenibilità“.

“La discussione sul lavoro in Italia – ha concluso Vendola – è diventata insopportabile per la sua astrattezza, perché si fa fatica in questo Paese a capire che, senza una nuova politica industriale, e senza una nuova politica economica, il lavoro non sboccerà spontaneamente”.

One comment

  • Avatar

    giuseppe

    11 Giugno 2013 - 11:18

    La grande industria si sta spostando nei paesi emergenti; in Italia c’è bisogno di piccola e media industria ad alta specializzazione e alto valore, informatica, ma soprattutto sfruttare l’enorme patrimonio turistico, artistico e agroalimentare del territori da nord a sud del paese.
    I cittadini dei paesi emergenti fra qualche decina di anni potranno viaggiare e conoscere l’arte e le bellezze degli altri paesi tra quali l’Italia gode di indubbi vantaggi.
    Purtroppo i ns. politici hanno sempre trascurato il settore non cogliendone i vantaggi e la popolazione non è stata ne indirizzata, agevolata e educata nella direzione.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top