';

Intitoliamo il tribunale di Napoli a Enzo Tortora

All’urlo “Mai più vittime come Enzo” è nata in questi giorni una iniziativa che sta impazzando sui social media e in modo particolare su Facebook: “Intitoliamo il palazzo di giustizia di Napoli a Enzo Tortora”.

“L’intento  – hanno riferito i 28 gestori della pagina facebook, promotori dell’evento – è quello di ridare giustizia alla figura di Tortora, ma non solo. Vogliamo dare un segno di dignità a tutti gli italiani”.

Ricordiamo che tortora è stato un giornalista ed europarlamentare, e nel 1983 fu accusato di associazione per delinquere di stampo camorristico proprio dalla Procura di Napoli e arrestato per una questione di mala giustizia.

Tra  i reati che gli furono attribuiti: traffico di droga ed associazione mafiosa. Con lui arrestate altre 855 persone.

“Queste sono cose che non devono più accadere – hanno proseguito – anche se poi la sua figura è stata riabilitata. Ma quanti come lui sono vittime innocenti, pur senza tutto il clamore mediatico che ha suscitato questa storia? Vogliamo dare – hanno concluso – un monumento ai vinti, agli innocenti, e a tutti coloro che sono stati vittima delle istituzioni per combattere la cultura del disprezzo dell’uomo, il disprezzo ai diritti della cittadinanza”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento