';

L’Europa non può essere unita “a convenienza”

Sapete perchè sono orgogliosa della mia carissima eurodeputata Elly Schlein? Perchè in Europa fa sentire la sua voce. Perchè non si arrende e porta avanti con determinazione le nostre battaglie.

Ecco, in merito alla riforma del regolamento di Dublino sul diritto di Asilo che continua a lasciare al primo paese di ingresso tutte le responsabilità e gli oneri, il suo commento che condivido in toto: “la relazione del Parlamento sul tema chiedeva il superamento di Dublino, del principio dello Stato di primo approdo e si spingeva a chiedere la centralizzazione della ricezione delle domande di asilo che sarebbero dovute divenire responsabilità europea. Invece, resta intatto il principio del primo Paese di arrivo (che si deve far carico della domanda di asilo, ndr) e si è deciso per una logica emergenziale, ma se per anni 6 Stati su 28 affrontano da soli quasi l’80% di richieste non ha senso parlare di emergenza, perché questa è diventata strutturale”.

Europa Unita a convenienza!


Dalla stessa categoria

Lascia un commento