Questo sito contribuisce alla audience di

Foggia strozzata dagli usurai

Shares
Guardia di Finanza

Prestavano denaro con tassi fino al 240% a persone in gravi difficoltà economiche. Nell’ambito di due distinte operazioni, i militari della Guardia di Finanza di Foggia hanno dato esecuzione a tre ordinanze di custodia cautelare emesse dal Tribunale di Lucera, su richiesta della locale procura della Repubblica. Uno dei provvedimenti ha riguardato Michele Carella, 70enne foggiano pluripregiudicato e già coinvolto in passato in reati di riciclaggio ed usura.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita dalla tenenza di Lucera a conclusione di mirate investigazioni in base alle quali si è accertato che l’uomo è stato coinvolto in diversi episodi di usura, attraverso prestiti praticati con tassi elevatissimi.

Durante le indagini è stato altresì accertato che tale R.M., pubblico dipendente di anni 44, ha posto in essere condotte delittuose connesse all’assenza dal posto di lavoro. Nei confronti di quest’ultimo l’autorità giudiziaria lucerina ha emesso un provvedimento di custodia cautelare degli arresti domiciliari.

Destinatario di un provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliari è stato eseguito nei confronti di D.G.M., pregiudicato apricenese di anni 63 anni. Le indagini condotte dalla compagnia di San Severo hanno consentito di acquisire elementi probatori, in ordine ad una movimentazione di assegni e cambiali per un controvalore di circa 500mila euro e all’erogazione di prestiti praticati dall’indagato con tassi dal 20% al 70% annui nei confronti di titolari di aziende in difficoltà finanziarie.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top