';

“Riina rimanga in carcere”, online petizione sottoscritta da oltre 66mila sostenitori

Come già raccontato in questo post, riprendendo le dichiarazioni del senatore siciliano Giuseppe Lumia, la possibilità che il boss Totò Riina possa uscire dal carcere per “morire dignitosamente” – come sentenziato dalla Corte di Cassazione – sta suscitando un grande dibattito sulla rete.

Ne è sintomo una petizione online su Change.org sottoscritta da oltre 66mila sostenitori con cui si chiede che Riina rimanga in carcere (con il sottotitolo: ‘In memoria di Giovanni Falcone‘).

La petizione – scrivono i promotori – sarà indirizzata al Tribunale di Sorveglianza di Bologna e, nel testo, si legge che “Toto Riina è un criminale italiano considerato il capo di Cosa Nostra, la più grande organizzazione mafiosa in Italia. Feroce e sanguinario è ritenuto il mandante di innumerevoli omicidi e di due grandi stragi mafiose: quella di Capaci e Via D’Amelio nelle quali persero la vita i giudici Giovanni Falcone (con la moglie e membri della sua scorta) e Paolo Borsellino e membri della sua scorta. Il Tribunale di Sorveglianza di Bologna deve decidere se lui possa avere ‘una morte dignitosa’ e per questo uscire dal carcere”.

Per sottoscrivere o semplicemente visionare la petizione si può cliccare qui.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento