Questo sito contribuisce alla audience di

A Cagliari la prima edizione del festival universitario della Canapa

Shares

Un festival universitario interamente dedicato alla canapa, per la prima volta in Italia. A organizzarlo è UniCa 2.0 di Cagliari, in collaborazione con Mezcla Intercultura e Unity Culture Movement.

E proprio il capoluogo sardo sarà la sede dell’evento che si terrà nelle giornate di giovedì 8 e venerdì 9 giugno, presso la facoltà di studi umanistici. Una kermesse interamente dedicata alla canapa con tanta musica, informazione, approfondimenti, dibattiti scientifici e spazi espositivi.

Il primo appuntamento, quello di giovedì 8 giugno, sarà dedicato all’uso dei cannabinoidi in ambito medico. Una realtà particolare, che vede l’utilizzo della cannabis consentito per curare determinate patologie ma che poi, nei fatti, presenta per i pazienti un accesso difficoltoso all’iter. Motivo per il quale, come avevamo raccontato, nelle ultime settimane si sono succedute una serie di proteste da parte soprattutto dei Radicali per garantire il diritto alle cure.

A parlare del tema sarà il presidente dell’associazione Medical Cannabis e Direttore del Centro di Terapia del dolore e cure palliative della Asl di Savona, il dottor Marco Bertolotto, noto per il suo impegno nel campo della cannabis medica.

Il giorno dopo si affronterà un argomento decisamente più ampio, quello legato ai tanti utilizzi della canapa nei processi produttivi. Si effettuerà anche una ricostruzione in chiave storica della pianta, passando da epoche remote durante le quali la canapa era utilizzata in ogni ganglio vitale della nostra società, fino a giungere al periodo contemporaneo caratterizzato da una demonizzazione e dal proibizionismo.

Oggi quella antica consapevolezza sembrerebbe essersi risvegliata e si sta iniziando ad assistere a un nuovo utilizzo della canapa in tanti campi; sono state emanate anche leggi nazionali per lo sviluppo della filiera della canapa, a testimonianza di questa nuova ondata di sdoganamento della sostanza.

Attualmente è possibile, oltre che del tutto legale, acquistare semi di canapa su siti autorizzati come questo; ed è quindi salita l’attenzione da parte di molti consumatori, anche privati, sul tema. Per tornare all’argomento di partenza, ovvero l’evento di Cagliari sulla canapa, tanti produttori sardi stanno rivolgendo il loro interesse alla sostanza. Che può essere utile anche per la produzione alimentare, oltre che tessile, industriale, edilizia e ambientale.

Durante il festival universitario della Canapa a Cagliari saranno portate quindi testimonianze dirette di chi ha utilizzato la canapa per bonificare i propri territori o per produrre i prodotti tradizionali culinari dell’isola in campo alimentare.  

Sempre nella seconda giornata di dibattito si affronterà anche la delicata questione legata all’utilizzo dei cannabinoidi per finalità personali e ludiche. Una battaglia che in molti stanno portando avanti da anni e che da qualche mese è sbarcata anche in parlamento. Non a caso per discutere del tema saranno presenti a Cagliari esponenti del mondo del giornalismo, della politica e della medicina.

Oltre a conferenze e dibattiti il festival avrà anche un vasto spazio espositivo con stand di prodotti di vario genere derivati dalla canapa in Sardegna. Il tutto per sottolineare un legame tra la produzione di canapa e il territorio sardo.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top