In Sardegna il primo impianto per ricaricare le auto elettriche in aereoporto

Shares

E’ stato installato il primo impianto ‘Fast’ in Sardegna per la ricarica dei veicoli elettrici nel parcheggio terminal dell’aeroporto di Cagliari-Elmas.

Energia ricavata da fonti rinnovabili

L’ impianto nasce dalla collaborazione tra Sogaer, società di gestione dell’aeroporto, e Ricarica S.r.l.  una start-up del gruppo Fera, che ha lo scopo di fornire il servizio di ricarica per le auto elettriche fornendo energia ricavata esclusivamente da fonti rinnovabili.

Stop all’inquinamento

Questa colonnina Fast consente a turisti e sardi di ricaricare i veicoli in modo rapido e spostarsi senza inquinare, poiché l’energia erogata è garantita 100% rinnovabile” spiega Cesare Fera, presidente del Gruppo.

Strumenti e misure ad impatto zero

“L’aeroporto di Cagliari compie un ulteriore passo in avanti verso la mobilità sostenibile – commenta Renato Branca, amministratore delegato di Sogaer – e lo fa dotandosi di un servizio innovativo improntato alle esigenze green. Sogaer è infatti impegnata da anni in un articolato progetto ambientale che prevede l’adozione di misure e strumenti ad impatto zero”.

Mobilità sostenibile

“Abbiamo già realizzato sia l’acquisto di veicoli elettrici per esigenze di servizio, sia l’attivazione degli stalli destinati al car sharing. – Continua Renato Branca – Abbiamo inoltre già da tempo acquisito le certificazioni relative alla cosiddetta “carbon accreditation“, rilasciate da ACI Europe (Airport Council International) per la riduzione delle emissioni di CO2 del sistema aeroportuale, all’interno di un programma complessivo per l’intera industria del trasporto aereo”.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top