Rubano i gioielli del film di Ozpetek. E la Provincia si scusa

Shares
Fernan Ozpetek

Orologi e gioielli per un valore di circa 50.000 euro sono stati rubati la scorsa notte dalla cassaforte di uno dei tir della produzione di ‘Allacciate le cinture‘, il film che il regista Ferzan Ozpetek sta girando da un mese a Lecce. Gli investigatori ritengono che il furto sia stato compiuto da chi sapeva esattamente dove cercare.

I preziosi rubati, tre orologi e due anelli, erano stati prestati alla produzione da alcuni sponsor e sarebbero stati utilizzati in alcune scene del film. I ladri hanno forzato il portellone del tir, che era parcheggiato nella zona industriale di Lecce, e hanno poi forzato la cassaforte.

A dare l’allarme ieri mattina in questura sono stati alcuni responsabili della produzione. Sull’accaduto indaga la Squadra Mobile.

“Profonda amarezza a nome di tutti i salentini” è espressa dal presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, dopo aver appreso del furto sul set leccese del regista innamorato del Salento e della città capoluogo, Ferzan Ozpetek.

“L’assalto al furgone carico di gioielli e effetti personali di valore necessari alle scene del film in questi giorni in città – sottolinea Gabellone – non è solo un episodio criminale per cui sono certo le forze dell’ordine faranno valere il loro straordinario lavoro d’indagine, ma è anche un pessimo ricordo di noi e della nostra terra nei confronti di un artista eccezionale”.

“Invito Ozpetek – conclude il presidente della Provincia di Lecce – a proseguire nel suo straordinario lavoro di promozione di questo territorio da lui tanto amato, della sua parte più bella, romantica, solare, da amare e soprattutto onesta. E proprio a nome di tutti i salentini onesti che oggi chiediamo scusa a Ferzan ed alla sua squadra“.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top