Il Policlinico di Bari si prepara alla Fase 2: file regolarizzate e stencil sull’asfalto

Shares

Metodi di distanziamento sociale per la Fase 2 al Policlinico di Bari.

Regolarizzare le attese e le file attraverso stencil sull’asfalto

Il Policlinico di Bari sta realizzando stencil sull’asfalto per contrassegnare le aree di attesa con la giusta distanza da mantenere per l’accesso al centro prelievi, al bar interno, al pronto soccorso oculistico e altre aree. L’ospedale barese sta raccontando su Instagram, attraverso fotografie e didascalie, come sta organizzando il distanziamento sociale, come forma di prevenzione alla diffusione del coronavirus che accompagnerà i nostri comportamenti nei prossimi mesi. Dovremo essere più attenti anche nell’attesa in fila del nostro turno per l’accesso a luoghi e servizi pubblici.

Attendi Qui

View this post on Instagram

Il distanziamento sociale, come forma di prevenzione alla diffusione del coronavirus, accompagnerà i nostri comportamenti nei prossimi mesi e dovremo essere più attenti anche nell’attesa in fila del nostro turno per l’accesso a luoghi e servizi pubblici. Al Policlinico di Bari al posto dei nastri bianchi e rossi si è preferito realizzare questi stencil per contrassegnare le aree di attesa con la giusta distanza da mantenere per l’accesso al centro prelievi, al bar interno, presto anche al pronto soccorso oculistico e altre aree. Potete anche muovervi basta non invadere altre aree 😃 #policlinicodibari #polibari2020 #salute #sanità #sanitàsocial #covid19 #coronavirus #coronavirusitalia #iorestoincorsia #fase2 #distanziamentosociale

A post shared by Policlinico di Bari (@polibari2020) on

Al posto dei nastri bianchi e rossi si è preferito realizzare stencil, circonferenze di colore azzurro dipinte sull’asfalto e la scritta “Attendi qui”. Questi, consentiranno agli utenti di tenersi alla giusta distanza, mentre attendono di entrare in un padiglione o al bar. Come scritto sotto il post della profilo ufficiale su Instagram del Policlinico di Bari , il distanziamento sociale, non è altro che una forma di prevenzione alla diffusione del coronavirus.

Giuseppe Lanese

Giornalista professionista, comunicatore e formatore. E' tra i fondatori di Restoalsud e caporedattore della stessa testata. E' responsabile cultura dell’agenzia di stampa nazionale Primapress. Ha curato dal 2009 al 2015 il blog "Parole e Musica" di Repubblica.it. Attualmente scrive e realizza video interviste per Tiscali.it sui temi della cultura e dell'innovazione e, sempre per Tiscali, si occupa del coordinamento nazionale della rete news delle regioni. Collabora con l'Università Telematica Pegaso per il corso di "Comunicazione digitale e Social Media" come cultore della materia ed è responsabile comunicazione dell'Ufficio Scolastico del Molise.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top