E-commerce per valorizzare la canzone partenopea: è la sfida “Napulitanata”

Shares

Il patrimonio artistico napoletano promosso attraverso concerti in casa ed e-commerce che valorizza la musica classica napoletana: è questa la sfida di Napulitanata.

L’ Associazione Culturale Napulitanata

Napulitanata è un’associazione culturale composta interamente da giovani under 35, creata con l’obiettivo principale di valorizzare la canzone classica napoletana, come attrattore turistico-culturale per la città di Napoli. Il gruppo di lavoro composto da musicisti, studiosi del tema e da appassionati che hanno deciso di prestare le rispettive competenze per la realizzazione dei progetti dell’Associazione.

Seguendo modelli europei come le Case de Fados portoghesi

Napulitanata è anche una sala da concerto dove cittadini napoletani e turisti, possono entrare in contatto con il patrimonio musicale napoletano, in particolare attraverso spettacoli dedicati alla canzone napoletana classica e alla tarantella. Il progetto risponde all’esigenza di dar vita a una location nel cuore della città che consenta di accedere al patrimonio musicale locale in maniera esperienziale, sul modello dei Tablao spagnoli o delle Case de Fados portoghesi.

Il lancio di un e-commerce

La vision comune al gruppo è la concezione di una Napoli formato Europeo, questo obiettivo può essere perseguito attraverso progetti aperti ad una concezione moderna di turismo sostenibile. Napulitanata store è un incubatore di idee che attingono a piene mani dal patrimonio musicale napoletano, per creare prodotti tangibili, oggetti fortemente identitari, espedienti di diffusione culturale.

Lo store online

La linea di moda e accessori La Lazzarella evoca la canzone del duo Pazzaglia-Modugno. E’ Assia Climaco colei che realizza i pattern dei capi al femminile presenti nello shop. I grandi classici dell’epoca d’oro sono invece al centro le linee di t-shirt “A cartulina”, curata da Alfredo Franciosa, e “Canzoni illustrate”, curata da Passioni Illustrate e Napulitanata. Si intitola, poi, “Canzoni di rame” la linea curata da BatùGioie che propone,  gioielli in rame con riferimenti alla musica popolare.

Le mascherine con le frasi delle più belle canzoni napoletane

Mascherine La Lazzarella

Non possono mancare le mascherine, sono presenti cinque tipi con versi dei brani più conosciuti come “Anema e core” e ”Santa Lucia luntana”. “Il lancio di un e-commerce rappresenta una delle prima soluzioni digitali verso cui orienteremo la nostra attività. Riteniamo che la canzone napoletana debba sfruttate tutte le opportunità offerte dal web per progettare il proprio futuro” hanno dichiarato Mimmo Matania e Pasquale Cirillo dell’associazione Napulitanata.

Creatività ed umorismo sono le carte vincenti

Sbarcati anche su instagram,  scrivono: “La cura del dettaglio, la creatività, il gusto estetico e l’umorismo che ci contraddistinguono, sono parte del nuovo piano strategico Marketing Canzone Napoletana. Vogliamo esservi vicini anche se distanti, riuscire ad emozionarvi attraverso le immagini e le parole, aspettando di poter tornare a suonare quanto prima e ricominciare a cantare storie ed emozioni durante i nostri concerti: le vostre, le nostre”.

Dare valore al turismo musicale napoletano

Crediamo fortemente nella necessità di valorizzare il turismo musicale nella città di Napoli: le risorse identitarie, intese come elementi tipici della cultura di un luogo, possono generare vantaggi alla comunità locale. Riteniamo che la tendenza verso la quale si dirige sempre di più il turismo è mirata alla ricerca di valori culturali, artistici, sociali, paesaggistici ed enogastronomici connessi all’identità locale attraverso esperienze autentiche con le caratteristiche peculiari dei luoghi.

Giuseppe Lanese

Giornalista professionista, comunicatore e formatore. E' tra i fondatori di Restoalsud e caporedattore della stessa testata. E' responsabile cultura dell’agenzia di stampa nazionale Primapress. Ha curato dal 2009 al 2015 il blog "Parole e Musica" di Repubblica.it. Attualmente scrive e realizza video interviste per Tiscali.it sui temi della cultura e dell'innovazione e, sempre per Tiscali, si occupa del coordinamento nazionale della rete news delle regioni. Collabora con l'Università Telematica Pegaso per il corso di "Comunicazione digitale e Social Media" come cultore della materia ed è responsabile comunicazione dell'Ufficio Scolastico del Molise.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top