Almaviva: quasi 3mila licenziati tra Napoli, Palermo e Roma

Shares
AlmaViva

È stata formalizzata stamattina, come reso noto dalla Uilcom regionale siciliana, la procedura di licenziamento collettivo di 2.988 lavoratori dei call center Almaviva: 1.670 a Palermo, 918 a Roma e 400 a Napoli.

L’azienda ha motivato la scelta in relazione al ‘margine diretto di produzione‘ (ricavi meno il costo del lavoro), rapporto che per il capoluogo siciliano certifica un dato del 9,6% a fronte di un obiettivo minimo utile a tenere in equilibrio costi e ricavi pari almeno al 21%.

Secondo Almaviva, questi sono gli effetti dei processi di delocalizzazione delle gare al massimo ribasso e delle assenze di regole utili al settore dell’outsourcing nelle TLC.

In seguito a questa notizia, domani nel capoluogo siciliano i lavoratori scenderanno in piazza e si concentreranno davanti alla sede della Regione Siciliana, Palazzo d’Orleans, per sollecitare il governo a sostenere la vertenza.

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ho scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ho coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online (come BlogSicilia.it). Ho scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ho condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ho curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top