Altro furto (17 miliardi di reddito sfumato) al Sud a causa della mancanza di treni veloci (e tutto a vantaggio del Nord)

Shares

E siamo al furto numero 3 ai danni del Sud. Prima la denuncia della Svimez sui 61 miliardi all’anno sottratti al Sud e dati al Nord con la truffa della spesa storica che avvantaggia il Nord che ha sempre avuto di più dallo Stato.

Poi il Rapporto dell’Eurispes che ha rivelato come in 17 anni al Sud siano stati sottratti (e dati sempre al Nord) 840 miliardi effetto del mancato rispetto della percentuale del 34 per cento (quanto è la popolazione meridionale) di spesa pubblica al Sud.

Ora il calcolo che a causa della mancanza dell’alta velocità ferroviaria al Sud (tranne Napoli e Salerno) si è perso un aumento del reddito meridionale di 17 miliardi (con le città dotate di alta velocità che sono cresciute del 30 per cento più delle altre).

Mentre pesano le cifre dello scandalo nazionale di tentativo di isolamento del Sud: al Sud 45 km di ferrovie per mille chilometri quadrati di territorio, al Centro 59, al Nord 65. Con treni che hanno in media 19,2 anni di età al Sud e 12,5 al Nord. Con la sola Lombardia che ha più treni pendolari di tutto il Sud.

Ma una cosa garantiamo: la faremo finire. Il movimento per l’Equità Territoriale è ormai in campo..

Lino Patruno

Lino Patruno, laureato in Economia con indirizzo sociologico, è stato direttore responsabile della Gazzetta del Mezzogiorno di Bari dal 1995 al 2008. Ha a lungo diretto l’emittente televisiva "Antenna Sud" E’ attualmente editorialista della stessa Gazzetta oltre che collaboratore di periodici nazionali. Ha insegnato per 14 anni anni Comunicazione Pubblica ed Economia e Tecnica della Pubblicità all’Università di Bari. E’ attualmente direttore della Scuola di giornalismo dell’Ordine di Puglia e dell’Università di Bari, per la quale insegna Scrittura giornalistica. Ha tenuto centinaia di conferenze, seminari, laboratori soprattutto sui temi della comunicazione e della storia del Mezzogiorno. Ha scritto una quindicina di libri su cultura, ambiente, società, economia di Puglia e Basilicata e del Sud: gli ultimi, (Manni ed.), (Rubbettino ed.) e ora in libreria "Ricomincio da Sud. E’ qui il futuro d’Italia" (sempre per Rubbettino). Ha vinto decine di premi, compresa la menzione speciale al Saint Vincent per la campagna a favore del premio Nobel per la pace al Salento svolta dalla Gazzetta. Sportivo dilettante, ha corso fra l’altro due maratone di New York ed è cintura marrone di karate.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top