Questo sito contribuisce alla audience di

Esempio civile contro il razzismo, Mattarella premia Maria Rosaria Coppola

Shares
Maria Rosaria Coppola, premiata per il suo esempio civile anti razzismo

C’è anche Maria Rosaria Coppola, 62 anni, napoletana, nella lunga lista di ‘esempi civili’ premiati dal Presidente della Repubblica. Presso il Quirinale si è infatti tenuta la cerimonia di consegna delle onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, conferite “motu proprio” da Sergio Mattarella, il 29 dicembre 2018, a cittadini distintisi per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità.

Maria Rosaria Coppola è ora Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “per il coraggio e lo spirito di iniziativa con cui ha pubblicamente difeso un giovane straniero vittima di una aggressione razzista”.

Dipendente del centro di produzione Rai di Napoli, nel novembre 2018 mentre viaggiava su un treno della rete circumvesuviana ha difeso un ragazzo proveniente dallo Sri Lanka, vittima di una aggressione (verbale) razzista da parte di un giovane passeggero.

Davanti al silenzio e all’indifferenza degli altri viaggiatori, è stata l’unica a intervenire.
L’accaduto è stato filmato con lo smartphone da un altro viaggiatore e poi postato su Facebook. È diventato virale in pochissimo tempo. Nel video si vede il giovane che inveisce contro gli immigrati, lanciando accuse. Ma Maria Rosaria non riesce ad accettare il silenzio. E offre uno splendido esempio di ‘ribellione civile’, condita da un po’ di colore partenopeo: “Tu non sei razzista, sì str***”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top