Questo sito contribuisce alla audience di

Festival di Sanremo 2019: la kermesse scalda i motori tra novità, conferme e fuggi fuggi generale

Shares

L’organizzazione del secondo Festival targato Baglioni ha iniziato a scaldare i motori con tante novità, toto nomi di possibili artisti che saliranno sul palco della kermesse e apertura a generi che molto probabilmente scateneranno il fuggi fuggi generale e polemiche tra chi ancora spera che la manifestazione guardi esclusivamente alla musica piuttosto che alle tendenze musicali.

Dopo la “riforma” che costerà una bella fetta di audience soprattutto alla vetrina del Festival a scapito della “sezione giovani” spostata a Dicembre nel programma “Sarà Sanremo”, per quanto riguarda il roster  di artisti , rimbalzano voci di corridoio che vedono molto probabile il ritorno di Gigi D’alessio e uno dei personaggi che è risuonato per tutta l’estate con la sua “Amore e Capoeira”, Giusy Ferreri.

Ovviamente non mancherà la percentuale di artisti sfornati dai talent e si fa già il nome di Riki e di Carmen Ferreri.

Non mancheranno le polemiche gossipare, a oscurare la musica, e chi soprattutto paga sulla propria carriera, come è stato lo scorso anno per Davide Petrella a “Sarà Sanremo” e Roberta Giallo ad “Area Sanremo”, lasciati fuori.

Videoclip: Arisa – La notte

Lasciando perdere ogni tecnicismo e qualsiasi altro elemento che non ha nulla a che fare con la musica, dobbiamo sperare, come ormai da tradizione, che almeno dalla prossima edizione del Festival venga fuori un nuovo talento che riesca a sbaragliare tutti come fu per Arisa nel Festival in cui presentò una della canzoni più belle della storia della musica italiana, scritta da Giuseppe Anastasi, intitolata “La notte”.

Unica pecca di questo Festival è quella di inserire i due giovani vincitori di “Sarà Sanremo” tra i 20 che si esibiranno sul palco della kermesse a Febbraio: sarebbe stato ideale dare ancora più spazio ai “giovani” tra i Big, sperando di trovare una nuova Giorgia a meravigliare chi crede che c’è sempre qualcosa di musicalmente buono su quel palco sul quale si è esibita buona parte della storia della musica italiana.

Salvatore Imperio

Salvatore Imperio, nato a Foggia il 14 Luglio 1982, appassionato di musica, Digital Journalism e social media. Blogger, fonda il sito di informazione dedicato esclusivamente alla musica indipendente “MIE Musica Italiana Emergente” in cui, insieme ad altri appassionati e ricercatori di musica, si occupa di raccontare e informare del vero fermento che la musica italiana sta vivendo. “La musica mi ha già salvato più di una volta e io non posso che raccontarla alla gente” questa è la visione che Salvatore Imperio ha in mente perché “non si può vivere di tormentoni e canzoni che non dicono niente”. Diplomato in Informatica, è iscritto al corso “Culture digitali e della comunicazione” del Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II di Napoli.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top