';

In Sicilia c’è un app che ti aiuta a trovare i musei

Si chiama “Indoor location” e consiste in un sistema innovativo di localizzazione per smartphone in ambienti chiusi, come musei, villaggi turistici, centri commerciali, hotel. Il progetto è stato realizzato da un gruppo di giovani ingegneri siciliani che hanno inventato un’apposita app per cellulari di ultima generazione.

Il ventaglio dei servizi che potranno essere offerti è enorme – hanno spiegato i creatori – riproduzione e fruizione di servizi multimediali, informazioni sui punti di interesse e su opportunità commerciali, servizio di gestione delle code, e tanti altri”. La navigazione potrà essere utilizzata anche come tecnologia in aiuto dei portatori di handicap e il segnale di localizzazione potrà essere impiegato per il monitoraggio e controllo remoto di mezzi e persone.

Il prodotto è stato realizzato dalla Viteco, insieme al Dipartimento di Matematica e di Informatica dell’Università di Catania. Giuseppe Morelli, project manager per il Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università di Catania, ha spiegato come Indoor location sia “una piattaforma versatile che offre tante possibilità di utilizzo. Il software prevede anche l’accettazione di comandi vocali concepiti per offrire assistenza ai soggetti portatori di handicap, in particolare alle categorie dei non-vedenti e degli ipovedenti”. Per il presidente della Viteco, Giuseppe Ursino, “Indoor location è un sistema che a costi accettabili crea nuovi servizi molto utili producendo un incremento di produttività e di competitività sia per le strutture pubbliche che per quelle private”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento