Integrazione nel segno della cultura, Restoalsud partner del “Festival della cultura Rom e Sinti”

Shares

Sarà un grande momento di integrazione sotto il segno della cultura, in questo caso della cultura Rom e Sinti. Musica, arte, moda, gastronomia con oltre 500 artisti Rom e Sinti che riempiranno il Teatro “Unità d’Italia” di Isernia. L’appuntamento è il programma il prossimo 8 aprile alle 17. Il ‘Festival della cultura Rom e Sinti’ è giunto alla seconda edizione ed è organizzato, anche quest’anno, dalla Cooperativa Romano Drom in collaborazione con la rete Rowni Roma Women Network Italy.

Tra i vari partner e sponsor, questa edizione avrà anche il sostegno del magazine Restoalsud e dell’associazione Digital Media, da anni impegnati a sostegno dell’integrazione attraverso la cultura. l’evento è stato organizzato in occasione della Giornata mondiale dei Rom e dei Sinti. Il programma della giornata prevede un convegno sul programma mwyar (http://www.ternibori.org/it/) moderato da Sara Ferri. Interverranno: Concetta Sarachella (presidente Rowni – vice presidente romano – drom), Fatima Neimarlija (Spes – centro di servizio volontariato per il Lazio), Saska Jovanovic (Presidente Romni).

Il Festival sarà presentato da Piergiorgio Zacchia e Rossella D’Orsi. C’è grande attesa anche per la ‘Sfilata Gipsy‘ della stilista Sara Cetty, curata dal direttore artistico Giovanni Venuto. Si esibiranno anche artisti Rom e Sinti ed è prevista la partecipazione di Rocco Gitano ed Evelin Venuto. Non mancherà, infine, uno spazio destinato alla gastronomia tipica della cucina Rom.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top