Questo sito contribuisce alla audience di

Integrazione nel segno della cultura, Restoalsud partner del “Festival della cultura Rom e Sinti”

Shares

Sarà un grande momento di integrazione sotto il segno della cultura, in questo caso della cultura Rom e Sinti. Musica, arte, moda, gastronomia con oltre 500 artisti Rom e Sinti che riempiranno il Teatro “Unità d’Italia” di Isernia. L’appuntamento è il programma il prossimo 8 aprile alle 17. Il ‘Festival della cultura Rom e Sinti’ è giunto alla seconda edizione ed è organizzato, anche quest’anno, dalla Cooperativa Romano Drom in collaborazione con la rete Rowni Roma Women Network Italy.

Tra i vari partner e sponsor, questa edizione avrà anche il sostegno del magazine Restoalsud e dell’associazione Digital Media, da anni impegnati a sostegno dell’integrazione attraverso la cultura. l’evento è stato organizzato in occasione della Giornata mondiale dei Rom e dei Sinti. Il programma della giornata prevede un convegno sul programma mwyar (http://www.ternibori.org/it/) moderato da Sara Ferri. Interverranno: Concetta Sarachella (presidente Rowni – vice presidente romano – drom), Fatima Neimarlija (Spes – centro di servizio volontariato per il Lazio), Saska Jovanovic (Presidente Romni).

Il Festival sarà presentato da Piergiorgio Zacchia e Rossella D’Orsi. C’è grande attesa anche per la ‘Sfilata Gipsy‘ della stilista Sara Cetty, curata dal direttore artistico Giovanni Venuto. Si esibiranno anche artisti Rom e Sinti ed è prevista la partecipazione di Rocco Gitano ed Evelin Venuto. Non mancherà, infine, uno spazio destinato alla gastronomia tipica della cucina Rom.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top