Questo sito contribuisce alla audience di

La Ferrari Portofino ‘prova’ in giro per la Puglia

Shares
Ferrari Portofino

E’ stata svelata al Salone di Francoforte a settembre e sarà disponibile per i clienti (che hanno comprato l’intero primo anno di produzione a 196.061 euro chiavi in mano) da maggio. Ma ora la Ferrari Portofino è scesa sulle strade di Puglia.

L’erede della California, che ora ha il nome del borgo marinaro ligure cui ha dedicato il colore Rosso Portofino, ha debuttato nel traffico tra gli ulivi e il mare, da una masseria sull’Adriatico a Savelletri toccando altre perle della regione, Locorotondo, Alberobello, Polignano, Egnazia, Ostuni.

Luoghi dal clima docile anche in pieno inverno e per questo scelti per provare a cielo aperto una cabrio-coupè che mantiene la tradizione di sportività, eleganza e comfort della California, uscita di produzione a dicembre, offrendo maggiori prestazioni.

Marisa Zarriello

Marisa Zarriello nasce a foggia il 31 luglio 1982. Vive a foggia e frequenta a Foggia le scuole e l'università laureandosi in scienze della formazione continua con la magistrale in dirigente e progettista sistemi educativi e formativi. Sin da subito comincia la sua esperienza lavorativa nel terzo settore in una cooperativa sociale impegnata nella riabilitazione psichiatrica di soggetti adulti. In seguito al conseguimento di un master in coordinamento sanitario inizierà la sua esperienza come responsabile di comunità e centri diurni. Esperienza parrocchiale quale educatrice nella realtà associativa dell'azione cattolica. Oggi lavora in un centro diurno per ragazzi con disabilità fisiche e motorie, presidente di una associazione di promozione sociale impegnata nel sociale e nella progettazione formativa.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top