';

La marcia dell’orgoglio di Reggio Calabria

Oltre tremila persone con chitarre, tamburi e strumenti di ogni tipo per manifestare in favore dell’Associazione “MuStruMu e per raccogliere fondi per il noto museo dei musicisti, distrutto lo scorso novembre da un incendio di natura dolosa.

L’evento che si è svolto a Reggio Calabria  è stato realizzato sotto forma di corteo. Musicisti e cittadini, uniti da un obiettivo comune (quello di manifestare la propria solidarietà e di condividere una giusta causa) e sotto un unico grido “Suona Reggio Suona” si sono diretti, al ritmo della musica, lungo Corso Garibaldi da cui poi hanno raggiunto la struttura del museo all’ex stazione Lido della città.

Ricordiamo che l’incendio causò notevoli danni: sono andati infatti distrutti molti strumenti antichi e anche un prezioso archivio storico.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento