Questo sito contribuisce alla audience di

Pasqua, tra agriturismi e pranzi immersi nella natura

Shares
Agriturismi per Pasqua

Durante le festività, secondo l’ultima analisi di Agriturismo.it sulla sua sezione Ristoranti, sempre più persone sceglieranno di consumare il pranzo pasquale in un locale immerso nella natura e all’insegna del cibo genuino, soprattutto nelle regioni del Nord. Tra Lombardia, Veneto e Piemonte si concentra infatti più del 63% delle prenotazioni di pranzi per i giorni di Pasqua. Tra le prime dieci regioni più richieste per le feste ci sono anche Puglia e Sicilia.

Al Nord quella delle domeniche in agriturismo è un’abitudine ormai consolidata, soprattutto nelle aree metropolitane: se in Lombardia si concentra oltre il 38% delle richieste per Pasqua, è Milano la provincia più gettonata in assoluto anche nel resto dell’anno. Accade lo stesso in Piemonte: in regione arriva l’11,4% delle richieste, la cui metà si concentra per lo più nell’area di Torino.

Al Sud la tradizione del pranzo ai fornelli e in famiglia è ancora forte, nonostante si inizino a intravedere i primi segni di interesse nel trascorrere i pranzi di Pasqua fuoriporta. La quinta regione più attiva con le richieste di ristoranti per le prossime feste è infatti la Puglia (4,8%), seguita dal Lazio (3,9%) e dalla Sicilia (3%).

In classifica anche l’Umbria, altra regione popolare nel settore degli agriturismi che raccoglie il 2,7% delle richieste totali. Chiudono la graduatoria con un ex aequo, Emilia Romagna e Campania (2,4%).

Ma quanto costa pranzare in un agri-ristorante per Pasqua? Se durante l’anno la media è di 30 euro a persona, gli speciali menù proposti per le feste possono arrivare a costare fino al 30% in più. Le comitive di chi prenota il pranzo pasquale in agriturismo sono composte in media da 7 persone; mentre durante il resto dell’anno oltre il 25% delle richieste riguarda gruppi di oltre 20 componenti che prenotano con almeno due mesi di anticipo.

Monica Surace

Nata a Reggio Calabria il 20/07/1976 residente a Campobasso dal 2000 iscritta all’Ordine dei Giornalisti Regione Molise dal 2006 – Categoria Pubblicisti Collaboro con l’emittente televisiva TLT Molise in qualità di giornalista: lettura telegiornale, redazione di servizi, pianificazione palinsesto ed interventi diretti in format politici, economici. Direttrice del sito Lexgenda.it - a carattere prevalentemente giuridico. Giornalista per Tiscali – area Nord. Addetta stampa per campagne di promozione specifiche per aziende. Curatrice di uffici stampa politici Ho lavorato: - come responsabile di redazione per il Molise a Il Sannio Quotidiano - come giornalista per il Molise a Il Tempo - come giornalista a La Gazzetta del Molise e Campobassoweb - come giornalista a il Roma – Salerno - responsabile della comunicazione di progetti dell’ufficio Presidenza del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d'Europa a Strasbrurgo - Referente progetti comunitari di gruppi politici regionali

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top