';

Percorre 36 km chiuso in una gabbia per protestare

Nando Amoruso non è nuovo a proteste plateali. Si tratta del presidente del Movimento Vita, ovvero “Viabilità, infrastrutture, trasporti, ambiente”.

Da tempo Amoruso e il suo movimento si stanno battendo per l’ammodernamento della Strada Statale 106 Jonica.

Parliamo della lunga arteria che parte da Reggio Calabria e che termina al Porto di Taranto.

Tale strada è da anni al centro di polemiche per gli incidenti stradali che la riguardano.

Amoruso si è chiuso in una gabbia e si è fatto trainare per 36 chilometri, da Cirò Marina a Crotone, da un trattore. Dietro di lui una lunga colonna di trattori e autovetture.

Il precorso ha avuto termine davanti al Municipio di Crotone, dove si è tenuta una conferenza stampa in compagnia dei sindaci di numerosi comuni.

Una delle proteste più plateali di Amoruso per la statale, citata da ilcrotonese.it riguarda il 2015, quando si fece letteralmente cospargere di letame al bivio di Strongoli Marina.

Nell’ultima protesta si è chiesto un incontro con le autorità istituzionali regionali.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento