Un milione e 300 mila euro per il Piano dello spettacolo 2016

Shares

Un milione e 300 mila euro per il Piano dello spettacolo 2016 e cinque settori coinvolti: teatro, danza, musica, cinema, spettacolo viaggiante e circense. L’impresa culturale e creativa lucana è finalmente al passo con le riforme nazionali e gli scenari europei.

Tra gli obiettivi del Piano, finalizzati al potenziamento della domanda e della fruizione degli eventi, ci sono una serie di elementi tra cui la diffusione e promozione culturale sull’intero territorio regionale, l’allargamento del target ai diversi segmenti di popolazione con particolare riferimento alle nuove generazioni, l’incremento degli spettatori non solo nei principali centri cittadini. Per quanto riguarda l’offerta, invece, oltre all’obiettivo generale della qualità si terrà conto di elementi quali-quantitativi tra cui il numero degli occupati e l’aspetto imprenditoriale, la continuità della programmazione culturale, la capacità di cooperazione anche su base nazionale ed internazionale, attraverso l’incremento delle partnership, la capacità di co-finanziamento.

Inoltre, saranno valorizzati l’utilizzazione e la riqualificazione culturale delle strutture specie nelle aree interne e svantaggiate, la nascita di nuovi contenitori culturali, soprattutto interdisciplinari, la capacità di innovare in termini di nuove produzioni, il ricambio generazionale e, non ultimo, il legame sempre più forte fra attività dello spettacolo ed incremento del turismo culturale, strettamente connesso alla designazione di Matera Capitale europea della Cultura 2019.

Il Piano è la prima traduzione operativa del Programma triennale 2016-2018 approvato nella seduta consiliare della scorsa settimana.

Link: http://www.regione.basilicata.it/giunta/site/giunta/detail.jsp?otype=1012&id=3014102&value=regione

Marcello Pittella

E' nato a Lauria il 4 giugno 1962. Nel 1988 si laurea in Medicina e Chirurgia. Attualmente vive a Lauria dove svolge la professione medica. Impegnato da giovane in attività sportive, in particolare nella Pallavolo, ne diviene poi dirigente, favorendo un movimento sportivo che coinvolge nell'area centinaia di ragazzi. Politicamente muove i primi passi alla fine degli anni '80. Socialista convinto, vive le vicissitudini del Psi agli inizi degli anni '90. Nel 1993 si presenta al Consiglio Comunale di Lauria, riscuotendo un ottimo successo. Per un breve periodo riveste la carica di Assessore alle 'Attività Produttive e allo Sport'. Nel 1995 si candida alla Provincia, capogruppo dei D.S. Coordinatore della Quercia del Lagonegrese nel 1997. Nel 1999 è rieletto alla Provincia, dove ricopre la carica di Presidente del Consiglio. Nel 2001 l'Ulivo di Lauria lo propone come Sindaco della città: oltre il 70% dei votanti gli dà fiducia. Ha favorito il processo di accelerazione della ricostruzione dopo il sisma del settembre 1998. Un impegno celere e costante è stato profuso per il problema della Tremolite nell'area di Seluci. Il Parco Didattico, l'area industriale di Galdo, la 'Lauria dei Giovani e dello Sport', con la costruzione del Palazzetto dello Sport, l'associazionismo cattolico e laico, i movimenti culturali, i contatti con imprenditori ed aziende del Settentrione, nonchè i problemi relativi a una sanità che funzioni, in un'ottica di comprensorio e di città territorio, sono state tutte problematiche inserite nell'agenda dei lavori. Notevoli le rivendicazioni promosse per l'area sud concernenti infrastrutture e opere pubbliche. Marcello Pittella nel 2005 è stato eletto consigliere regionale. Nell'aprile 2010 è stato rieletto consigliere regionale. Il 24 settembre 2013 si è dimesso dal suo incarico di assessore del Dipartimento Attività produttive.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top