FlixBus compie due anni e festeggia a Pescara, città record di passeggeri

Shares

Viaggiare, comodo, green e adatto a tutte le tasche: questa la mission di FlixBus,  giovane operatore europeo della mobilità, che dal 2013 offre tutto questo e dal 2015 è approdato anche in Italia. Festeggia, quindi, i suoi primi due anni  e ha scelto Pescara per farlo.

Perché proprio Pescara? La scelta è dettata dal bilancio estremamente positivo riscontrato nella città abruzzese: dall’analisi di tutte le prenotazioni con partenza dalla fermata di Corso Vittorio Emanuele II emerge, infatti, che i passeggeri partiti  da Pescara sono triplicati in un solo anno, contribuendo a farne uno dei più importanti snodi del Centro-Sud all’interno della rete italiana di FlixBus.

A tale successo ha contribuito, senza dubbio, il forte incremento dei collegamenti che ha interessato Pescara nell’ultimo anno e che ha portato a oltre 60 il numero delle destinazioni italiane raggiungibili senza cambi dalla città. Alle connessioni già esistenti verso mete chiave quali Roma (a sole tre ore di autobus), Napoli (a quattro ore), Milano, Venezia e Bari e città a medio raggio come Ancona, Civitanova Marche e Termoli, si sono infatti aggiunte gradualmente le corse verso altri centri maggiori e località turistiche di forte richiamo.

Tra questi, i collegamenti per Firenze, Bologna e Torino che ampliano lo spettro dei grandi centri della Penisola raggiungibili in autobus da Corso Vittorio Emanuele II, a quelli per alcune delle principali località turistiche della Riviera Adriatica, come Rimini, Riccione, Cattolica e Senigallia. L’estensione delle connessioni FlixBus da Pescara ha riconfermato in quest’ultimo anno il ruolo della città di hub in Abruzzo, regione in cui la start-up degli autobus verdi collega già tredici destinazioni.

Inoltre, dall’analisi delle prenotazioni FlixBus con partenza da Pescara è stato possibile compilare una classifica delle mete, tra quelle raggiungibili con gli autobus verdi, preferite dai pescaresi : al primo posto c’è Roma, seguita da Milano e Bologna, mentre al quarto e quinto posto si incontrano, rispettivamente, Napoli e Bari. La presenza in top 10 di Lecce e Brindisi testimonia inoltre lo status della Puglia di meta preferenziale per i passeggeri pescaresi.

Oltre ad aver triplicato, rispetto a settembre 2016, le prenotazioni con partenza da Pescara, il bilancio di FlixBus ha messo in luce un trend in crescita in tutta Italia e in tutti i Paesi europei in cui opera la start-up di Monaco di Baviera.

“In soli due anni di presenza in Italia, – spiega Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia –  l’autobus si è definitivamente affermato come mezzo di trasporto alternativo a treno, aereo e soprattutto all’auto privata. Siamo orgogliosi di aver contribuito a questo cambiamento culturale, a vantaggio della flessibilità e libertà di scelta di chi viaggia”.

Scegliere FlixBus per spostarsi in Italia e in Europa significa viaggiare all’insegna del comfort: ogni autobus è dotato di Wi-Fi gratuito e prese elettriche, oltre che di sedili comodi e reclinabili e toilette. Il servizio è prenotabile sul sito www.flixbus.it, tramite l’app gratuita e in agenzia viaggi, oltre che dall’autista al momento della partenza, a prezzo pieno e secondo disponibilità.

 

 

Riccardo Trecca

Giornalista e blogger.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top