Questo sito contribuisce
alla audience di

Il Comune di Modugno ‘acquista’ villaggio del Neolitico

Shares

Modugno, Comune in provincia di Bari, ha ‘acquistato’ un terreno dove si trova un insedio antichissimo, un villaggio neolitico risalente al VI – V millennio a.C., scoperto all’inizio degli anni Novanta.

L’amministrazione pugliese è stata necessaria perché il terreno stava per essere venduto per soli 10mila euro.

Il Comune, però, ha esercitato il diritto di prelazione previsto dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, divenendo proprietario così del sito archeologico.

Il primo cittadino di Modugno, Nicola Magrone, ha commentato così: “è certamente interesse della collettività che il Villaggio Neolitico entri a far parte del patrimonio pubblico perché solo dal ‘pubblico’ possono giungere garanzie sull’integrità del bene, sulla sua valorizzazione, sulla sua futura fruibilità pubblica e su una destinazione coerente con la sua caratterizzazione culturale“.

Gli scavi archeologici furono diretti dalla Soprintendenza per la Puglia e condotti per una decina di anni.

Dario Ciraci

Pugliese, consulente di Web Marketing, Blogger e fondatore dell'agenzia Webinfermento.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top