Questo sito contribuisce alla audience di

Neonato con nonna di 39 anni e trisavola di 77. È successo a Foggia

Shares
bambino

Ciò che è accaduto in Puglia ha dell’incredibile.

Il 26 giugno scorso, a Foggia, è nato Antonio Briuolo, ultimo membro di una famiglia davvero particolare.

Non solo, infatti, la mamma del neonato – Ilaria Palumbo – è giovanissima ma sua nonna, la madre di sua mamma, Monica Ciccarelli, ha appena 39 anni.

Ne dà notizia FoggiaToday.it.

E non finisce qui: perché della famiglia di Antonio fanno parte anche la bisnonna Ida Pugliese di 56 anni e la trisavola Nunzia Tortorella, 77 anni.

Tirando le somme, quindi, il piccolo Antonio può contare su ben cinque generazioni viventi.

Una famiglia ancora più allargata se si pensa che la trisavola già può annoverare 19 nipoti diretti e 7 pronipoti.

Vale a dire, ci sono anche moltissimi zii e cugini pronti a coccolare Antonio.

Un evento – come si legge su PugliaReporter.com – quasi incredibile o, comunque, rarissimo che, forse, in un prossimo futuro, potrebbe rivelarsi più ordinario a causa del miglioramento delle condizioni di vita delle persone con conseguente aumento dell’età media“.

Il video della famiglia unita qui.

Emilio Lanese

Collaboro con Primapress Agenzia di Stampa Nazionale, occupandomi principalmente del settore cultura. Per la stessa sono stato corresponsabile fanpage. Collaboro con Gosalute, per il quale svolgo le medesime mansioni. Ho lavorato per Lookout-tv.eu, Gotecno e mi sono occupato di Gomolise. Attualmente lavoro con la redazione di Restoalsud per la quale realizzo articoli e ne gestisco l’editing; mi occupo del settore salute e benessere di Gosalute per Tiscali e gestisco la piattaforma Thelemapress per l’inserimento di contenuti su Tiscali per Campania, Puglia, Calabria e Sicilia.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

Start Franchising

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top