Simonetta Columbu in “Io sono Tempesta”, intervista.

Shares

Di una bellezza allucinante, Simonetta Columbu è partita giovanissima da Cagliari  per studiare recitazione tra Roma e Londra, partecipando anche a diversi progetti cinematografici tra lungometraggi e cortometraggi. Viene diretta dal padre Giovanni  nel film “Su Re”  e nel docufilm “Surbiles”. L’abbiamo vista in queste settimane in “Io sono Tempesta” di Daniele Luchetti, film attualmente nelle sale, dove interpreta Radiosa al fianco di Marco Giallini ed Elio Germano.

Ti abbiamo visto al cinema con “Io sono tempesta”, il vero debutto sul grande schermo. Perché hai accettato questo progetto?

Non c’era nessun motivo per dire no; è un film di grande elevatura e portata.

Hai interpretato Radiosa. Ci racconti di lei?

E’ una giovane ragazza che fa la excort, ma in maniera giocosa e ironica. E’ una ragazza molto bella e seducente, oltre che molto simpatica. Dietro a un bel rossetto, nascondo altro.

Chi è Simonetta Columbu?

Niente di diverso da quello che era anni fa. Ha sempre mantenuto integra la sua personalità: è una ragazza allegra, positiva e crede fortemente nei valori della bontà e delle passioni. E’ ben predisposta nei confronti della vita.

Cos’è per te il cinema?

E’ un canale per esprimere i propri sentimenti. E’ un modo per parlare di sé stessi per parlare degli altri.

Com’è nato l’amore per la recitazione?

Mio padre è regista e sono cresciuta in quest’ambiante. E’ tutto iniziato in modo  molto naturale.

Sei sarda, più precisamente di Cagliari. Cosa rappresenta per te questa città?

Cagliari, ma anche tutta la Sardegna, rappresenta gran parte di me. E’ casa mia, le mie radici. Sono anche molto legata alla Barbagia.

E Roma?

E’ la città che mi ha accolto e che mi ha lanciato. E’ la linfa vitale del mio lavoro.

I tuoi prossimi progetti?

Ci sono diversi progetti ma è ancora troppo presto parlane.

Simonetta Columbu, biografia e vita privata

Simonetta Columbu è una figlia d’arte, classe 1993, cagliaritana cresciuta quindi con la recitazione nel sangue;  Dopo aver colpito l’attenzione del pubblico come artista emergente nel 2017, la giovane Simonetta si è ritagliata uno spazio nel cinema e nella televisione.  È figlia del famoso regista sardo Giuseppe Columbu, autore di “Arcipelaghi” e di “Su Re”. Simonetta è cresciuta in una famiglia in cui il valore della cultura e dell’arte non è mai stato messo in discussione. Ma non è mai stata costretta a seguire le orme del padre e ad entrare nel mondo dello spettacolo.
Sulla vita privata della giovane artista non si sa molto.  Il suo profilo Instagram, molto seguito dai suoi fan, è ricco di splendide foto che ci raccontano la vita quotidiana di una ragazza della sua età: uscite con gli amici, tanti selfie e foto di dettagli curiosi che Simonetta ha deciso di immortalare. In alcuni scatti compare al fianco di un ragazzo, che potrebbe essere il suo fidanzato, ma non ci sono altri dettagli.

Simonetta Columbu,  Scopriamo la sua carriera

Dopo aver completato i suoi studi al liceo classico Siotto Pintor di Cagliari, Simonetta Columbu ha deciso di dedicare tutti i suoi sforzi nella recitazione. Dapprima si è spostata a Londra per un breve corso intensivo di inglese, presso la Callan School. Poi è tornata in Italia e si è trasferita definitivamente a Roma. Nella capitale, Simonetta ha studiato per tre anni presso il Duse International e ha iniziato a prepararsi per i provini. Dopo aver ricevuto molti no, finalmente è arrivata la sua occasione. Nel 2017, l’attrice ha interpretato Radiosa in “Io sono tempesta”, film diretto da Daniele Luchetti in cui hanno recitato Marco Giallini ed Elio Germano. Nello stesso anno – ed è in realtà questo il suo debutto al cinema – Simonetta ha lavorato sotto la regia di suo padre nel docufilm “Surbiles”. Nel 2019, l’esordio in televisione: è entrata a far parte del cast di “Che Dio ci aiuti”, nei panni della giovane novizia Ginevra.

Simonetta Columbu e le sue Passioni: sport, danza e arti marziali

Tra le sue più grandi passioni  c’è lo sport: Simonetta pratica la danza e  kik boxing, surf, skateboard ed equitazione. – Le sue attrici preferite sono Monica Vitti e, in ambito internazionale, Penelope Cruz. Mentre invece, per quanto riguarda il suo sogno nel cassetto dal punto di vista professionale, Simonetta vorrebbe lavorare con registi come Giorgio Diritti, Nanni Moretti e Alejandro Inarritu. – È sempre stata molto legata a suo nonno Michele, che è morto nel 2012 all’età di 98 anni. Simonetta lo ha ricordato, in un’intervista a La Nuova Sardegna, come colui che l’ha spronata a non lasciare gli studi. Da ragazzina aveva infatti problemi con il greco ed era ormai priva di entusiasmo per la scuola. Ma nonno Michele l’ha aiutata e, con il suo sostegno, non ha avuto difficoltà a finire il liceo. –  Nella nostra intervista su Resto al Sud, Simonetta si è descritta come una ragazza che “ha sempre mantenuto integra la sua personalità: allegra, positiva e crede fermamente nei valori della bontà e delle passioni. È ben predisposta nei confronti della vita”.

Simonetta Columbu Profilo Instagram

Giulia Farneti

Giulia Farneti nasce a Cesena il 16 gennaio del 1989. Ha collaborato per due anni con il quotidiano Infooggi occupandosi di attualità e di criminalità organizzata, aprendo anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Per quasi altri due anni, ha scritto per il quotidiano La Nostra Voce occupandosi di cinema, teatro e televisione, le sue grandi passioni. Ha sviluppato una vera e propria coscienza antimafia, riuscendo a far approvare nella sua provincia quattro conferenze per sensibilizzare la cittadinanza alla cultura della legalità. mail: [email protected]

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top