Questo sito contribuisce alla audience di

La creatività e l’innovazione del made in italy nell’arte gelataia di Yo-Go

Shares

Passione, arte e creatività per il gelato. E poi ricerca, innovazione e materie prime a km zero. Sono questi gli ingredienti di Yo-Go Gelateria Yogurteria di Termoli (Cb). Una tappa obbligata per turisti e visitatori di questa meravigliosa cittadina dell’adriatico, con le sue spiagge dorate, il castello e l’antico borgo di marinai. Yo-Go ha vinto vari concorsi nel corso della sua storia. Lo staff di Yo-Go è sempre pronto ad affrontare nuove sfide, inventando nuove ricette, nel segno del gusto, della creatività, della qualità e del benessere, con ingredienti selezionati sul posto, latte bio e producendo anche gelati senza zucchero e ai gusti più originali. Yo-Go si trova su Corso Nazionale a Termoli, a pochi metri dal castello e dal borgo dei marinai. Abbiamo incontrato Marikla Guardiani, figlia del maestro gelatiere di Termoli Massimo Guardiani, per conoscere la storia e le curiosità che riguardano la sua professione e la sua attività.

Raccontaci un po’ della storia di questa attività. Come nasce l’idea di Yo-Go Gelateria Yogurteria?
“Nasce negli anni novanta in primis come yogurteria, solo qualche anno dopo viene ampliata divenendo anche gelateria-yogurteria. In quegli anni lo yogurt era ancora un tabù. Un mondo nuovo tutto da scoprire tanto da spingere la mia famiglia a realizzare questo progetto che fu ben presto un gran successo. Abbiamo scoperto un mondo ricco di fantasie, di conoscenza del palato e del gusto. Tutto questo si è trasformato in passione ed arte per il mondo della gelateria. Oggi è la mia forma di vita. La nostra è un’attività partita da autodidatta. Portiamo avanti con gran orgoglio questa dura scommessa iniziata dalla mia famiglia. Cerco, per quanto possibile, di utilizzare prodotti del nostro territorio ed adotto una continua ricerca di materie prime di alta qualità, non dimenticando mai che il nostro lavoro è duro ma la passione e la competenza sono il nostro punto di forza”.

Guardando e assaggiando i vostri prodotti emerge un mix interessante: qualità, innovazione e creatività. E’ così?
“Il nostro motto è ‘non diventare mai dei fossili’. Questo è un mondo pieno di risorse, tutto da scoprire. Oggi è importante guardare al ‘prodotto salutare’. Il contenuto ha la sua rilevanza. Non è sufficiente essere gelateria, ma prima di tutto gelatai. Utilizziamo prodotti naturali e da un paio di anni abbiamo realizzato alcuni gusti-gelato privi di zuccheri, tali da poter accontentare un largo mercato. Un altro fattore essenziale per la riuscita di un prodotto di ottima qualità è la ‘stagionalità’, l’utilizzo di materie prime quali ad esempio la frutta di stagione”.

Ha fatto notizia, questa estate il lancio del vostro gelato al gusto “caciocavallo”. Ma non è l’unico prodotto innovativo di Yo-Go. Quali altri gelati e dolci “originali” avete creato? “Quest’anno abbiamo lanciato il gelato al caciocavallo, formaggio tipico molisano. Il nostro intento è valorizzare il nostro territorio con le sue tipicità. Ad esempio, realizziamo la glassa al lampone con i lamponi freschi coltivati da una piccola azienda agricola di Bonefro (Cb). Come ogni anno, inoltre, ormai è diventato un rito realizzare un gelato gourmet a base di pesce in onore dei nostri marinai pescatori. Lo facciamo per il giorno della festa del santo patrono di Termoli, San Basso. Un gelato che va gustato con crostini di pane e olio evo. In occasione dell’estate (e pensando al benessere) abbiamo realizzato un sorbetto al limone senza zuccheri con infuso di bergamotto, oppure un sorbetto al lampone al profumo di basilico”.

Dai commenti sui social, i clienti sono entusiasti del vostro gelato, ma anche della cortesia del vostro staff. Qual è il vostro rapporto con i clienti?
“E’ grazie al cliente che oggi siamo qui a parlare. Cerchiamo di soddisfare tutti i palati ed accontentare ogni esigenza. Ci proviamo, poi è tutto un punto di domanda, ma questo ci serve come stimolo da usare per migliorare sempre nel nostro lavoro”.

Parte del successo di Yo-Go è anche dovuto alla splendida posizione in cui si trova la gelateria. Un privilegio, poi, essere a Termoli, uno dei borghi marinari più belli d’Italia, secondo la stampa specializzata. Qual è il vostro rapporto con la città di Termoli?
“Termoli è un posto bellissimo e noi dobbiamo tutto a questa città. E’ affascinante, caratteristica, storica, non resta solo che scoprirla. Grazie Termoli città ‘d’aMare’”.

One comment

  • Avatar

    Elvira

    7 Settembre 2019 - 22:07

    Gelato…buonissimo ma che dico buonissimo è super buonissimo il migliore di termoli e lo dico da cliente…semplicemente una delizia!

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top