Questo sito contribuisce alla audience di

L’arte del noto ceramista molisano, Antonio Zaccarella, incontra Koji Higuchi, presidente della Rhythm Watch

Shares

Un incontro segnato dal successo e dalla continuità della collaborazione tra il noto ceramista Antonio Zaccarella e Koji Higuchi, presidente della Rhythm Watch importante azienda giapponese, si è svolto nello Studio/Laboratorio Zaccarella che ha i suoi spazi nella rigogliosa campagna ai piedi di Montaquila.

Il ceramista molisano, conosciuto in Italia e all’estero per la sua specifica lavorazione di opere d’arte realizzate con la tecnica raku, ha accolto il presidente Higuchi accompagnato da Naoya Omori, direttore dipartimento Atlanta e da Masaya Yoshizawa, disegnatore progettista, nel suo Laboratorio in cui vengono realizzati i ben noti orologi da parete, da tavolo, i pendoli, i piatti e gli oggetti da arredo già apprezzati da oltre venti anni in Giappone.

Nell’incontro con Antonio Zaccarella, affiancato dai figli Angelo e Simone, che seguono il tragitto artistico del padre, è stato avviato il lavoro per una nuova serie di orologi ispirati ai personaggi della Walt Disney che verrà presentata in Tokio a settembre nel contesto di una Esposizione internazionale.

Il presidente Higuchi e i suoi collaboratori hanno visitato sia il Laboratorio, sia lo Show Room Zaccarella esprimendo spontaneo compiacimento e interesse. Nell’occasione i dirigenti nipponici hanno assistito anche alla rituale apertura del forno ( che raggiunge gli oltre mille gradi) e ai passaggi manuali necessari perché la ceramica acquisti la sua particolare perlescenza e la perfezione dei dettagli. L’incontro di lavoro si è concluso nel segno della convivialità,  con la degustazione della cucina molisana, e dell’amicizia con scambi di doni. La famiglia Zaccarella al completo con Lavinia e Maria Assunta ha donato la colomba artigianale della Pasticceria Ricci.

Maria Stella Rossi

Giornalista e scrittrice con attenzione costante per la storia, i saperi della tradizione e quelli artistici della sua regione, il Molise, nella quale ha scelto di restare, vive in un borgo, Cerro al Volturno, paese a ridosso del Volturno, con castello turrito del XV sec. Autrice di volumi dal carattere storico-artistico quali Il Tombolo nel cuore di Isernia, libro che traccia attraverso l’oralità e le memorie locali la storia di un’arte manuale arrivata ad Isernia nel XV secolo; Le benedettine di San Vincenzo al Volturno( incentrato sulle figure umane, spirituali e culturali delle monache benedettine americane che hanno rifondato il cenobio dell’VIII sec.); Fornelli tra storia e tradizione; Parole canzoni preghiere ed altro in dialetto fornellese con cd di antichi canti e preghiere di fine Ottocento; ha contribuito alla scrittura delle guide turistico- culturali: Scapoli e il Museo della zampogna; Agnone e l’Alto Molise; Il tombolo di Isernia, una suggestione dal passato. Ha realizzato ( in collaborazione ) il Museo civico del Tombolo di Isernia; ha pubblicato la raccolta di racconti Guasti, il volume Alla corte di Valentino ( con Sebastiano Di Rienzo, sarto del noto stilista); scrive per la rivista D’Abruzzo, periodico di turismo- cultura- ambiente, per la rivista Il Ponte Italo-americano che si pubblica negli USA, per il giornale Il Quotidiano del Molise, per i magazine CriticArt e Enneti notizie teatrali e di cultura, per i giornali on line ecodelmolise, gambatesaweb, colibrimagazine, altosannio, teleaesse. Ha vinto il premio speciale di Giornalismo culturale nel 2004. Si interessa di critica d’arte e di cura di cataloghi d’arte. E’ stata nominata dalla Rete Italiana di Cultura popolare ( Torino), Cercatore di Tracce; è ideatrice, organizzatrice e promotrice di convegni, presentazioni e del premio letterario nazionale ( in collaborazione) L’Iguana- Castello di Prata Sannita –CE; ha ideato e realizzato dvd dal carattere artistico; componente di associazioni culturali per la valorizzazione e la diffusione della cultura locale e nazionale.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top