';

Cyber 4.0. 1 milione di euro per progetti sulla cybersecurity

  • Quattro aree tematiche: cybersecurity, spazio, automotive e e-Health
  • Bando promosso da Cyber 4.0, uno degli 8 ‘competence center’ riconosciuti dal Mise
  • Le domande dovranno essere presentate entro il 21 maggio 2021

Il Cybersecurity Competence Center Cyber 4.0 ha aperto il primo bando rivolto alle startup, alle grandi imprese o alle Pmi (in forma singola o di partenariato) per il finanziamento di progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in ambito di sicurezza informatica applicata alla sicurezza della rete, dello spazio, dell’automotive e dell’e-Health.

Il bando si pone l’obiettivo di favorire la collaborazione tra le imprese e il centro centro Cyber 4.0 agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese e centri di ricerca, favorire la competitività del territorio e del sistema produttivo nazionale per ottenere benefici in termini di impatto sociale, economico, ambientale e occupazionale.

Per il bando è prevista una dotazione finanziaria di 1 milione di euro. Ad ogni progetto sono concessi contributi fino ad un massimo del 50% delle spese sostenute e per un importo non superiore a 200mila euro. Le domande potranno essere presentate entro il 21 maggio 2021.

Obiettivi del bando Cyber 4.0

Il bando 1/2021 di Cyber 4.0 finanzia progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale perseguendo come obiettivi:

  • la promozione dello sviluppo tecnologico e digitale nel settore industriale, con particolare riguardo alle piccole e medie imprese;
  • favorire il trasferimento di soluzioni tecnologiche e l’innovazione nei processi produttivi, nei prodotti e nei modelli di business derivanti dallo sviluppo, dall’adozione e dalla diffusione di tecnologie 4.0;
  • favorire la collaborazione tra imprese e Cyber 4.0 per l’elaborazione di progetti innovativi e competitivi;
  • agevolare lo scambio di conoscenze e competenze tra imprese e tra imprese e centri di ricerca;
  • favorire le ricadute positive a livello sociale, economico, ambientale, sul territorio, sul lavoro e sulla competitività del sistema produttivo italiano, aumentando il contenuto tecnico-scientifico di prodotti, processi e servizi.

Ambiti tematici

Le proposte dovranno riguardare 4 ambiti tematici: Cybersecurity (cofinanziamento massimo pari a 400mila euro), Cybersecurity-Spazio (cofinanziamento massimo pari a 200mila euro), Cybersecurity-Automotive (cofinanziamento massimo pari a 200mila euro) eCybersecurity-E-health (cofinanziamento massimo pari a 200mila euro).

Progetti ammissibili

Per il bando promosso da Cyber 4.0 sono ammessi al finanziamento progetti che attraverso l’attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale puntino alla realizzazione di nuovi prodotti, processi, servizi, modelli di business e organizzativi oppure al notevole miglioramento di prodotti, processi, servizi, modelli di business e organizzativi esistenti.

I progetti presentati dalle imprese dovranno prevedere:

  • un piano di intervento contenente il dettaglio degli investimenti, dei costi e dei tempi previsti;
  • la stima dei benefici economici per l’impresa in termini di riduzione di inefficienze, sprechi e costi, ed anche in termini di miglioramento della qualità dei processi e dei prodotti;
  • la redazione di un piano finanziario a copertura dei costi del progetto;
  • un livello di maturità tecnologica.

I progetti potranno avere una durata tra i 12 e i 18 mesi dopo i quali potrà essere richiesta una sola proroga di 6 mesi.

Come presentare la domanda

Le domande per la presentazione dei progetti, complete della documentazione richiesta, potranno essere inviate entro e non oltre le ore 14.00 del 21 maggio 2021 all’indirizzo pec cyber4.0@pec.it.

Leggi anche: Polo dell’innovazione Sikelia in Sicilia, prorogate al 16 aprile le domande


Dalla stessa categoria

Lascia un commento