';

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, via ai concorsi: come partecipare

  • Rettificati i due bandi per 766 Funzionari e 460 Assistenti doganali secondo la nuova riforma
  • Selezioni più rapide, sicure e digitali. Tutte le informazioni utili sui concorsi
  • Ci sarà tempo fino al 13 maggio per inoltrare la propria candidatura

Le procedure di selezione

Anche l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli si adegua alle procedure fast track (rapide) introdotte dalla nuova riforma dei concorsi nelle PA. Sono state, infatti, snellite le procedure concorsuali e riaperti i termini per la presentazione delle domande per i due bandi per 766 Funzionari e 460 Assistenti doganali. Ci sarà tempo fino al 13 maggio per inoltrare la propria candidatura tramite il sito www.adm.gov.it.

I due concorsi, pubblicati in GU n. 78 del 6-10-2020, rivolti rispettivamente a giovani laureati e diplomati, a seguito delle modifiche introdotte il 13 aprile, consisteranno in una prova preselettiva (eventuale), una sola prova scritta e una prova orale o esercitazione pratica.

Così come previsto dal D.L. n. 44/2021 la prova preselettiva, unica per tutti i codici di concorso, si svolgerà presso sedi decentrate e attraverso l’ausilio di strumenti informatici e digitali, in giorni diversi anche non consecutivi e consisterà per entrambe le selezioni in un test di 50 domande a risposta multipla della durata di 50 minuti.

Sempre in base alla nuova riforma dei concorsi pubblici le selezioni si svolgeranno in piena sicurezza. Tutti i candidati dovranno effettuare 48 ore prima dell’esame un tampone molecolare o rapido con esito negativo, indossare obbligatoriamente mascherine FFP2 durante le prove e dovranno essere previsti appositi percorsi riservati di uscita e di entrata e garantite per ciascun candidato specifiche volumetrie per il ricambio dell’aria.

Anche la prova scritta della durata di un’ora sarà effettuata mediante l’utilizzo di strumenti informatici e digitali e verterà sulle materie indicate nell’allegato 1 del bando.

Solo chi avrà conseguito il punteggio di almeno 21/30 nella prova scritta potrà sostenere la prova orale o l’esercitazione teorico-pratica, che avrà l’obiettivo di accertare la preparazione del candidato sulle materie oggetto della prova scritta, ma anche di testare la sue attitudini e capacità sulla base del profilo ricercato. Anche in questo caso l’esame potrà svolgersi utilizzando strumenti informatici e tecnologia digitale.

I requisiti generali

Per poter partecipare alle selezioni il candidato dovrà possedere i seguenti requisiti:

  • cittadinanza di uno degli Stati membri dell’Unione europea;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • idoneità fisica all’impiego.
  • titoli di studio e/o specifici requisiti riportati nei prospetti di cui all’articolo 1;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo;
  • non essere stati destituiti, dispensati o licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati decaduti o licenziati da un impiego presso una pubblica amministrazione per aver conseguito lo stesso mediante presentazione di documenti falsi e, comunque, con mezzi fraudolenti;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici o, in ogni caso, per reati contro la pubblica amministrazione o per reati aventi come soggetto passivo la pubblica amministrazione;
  • per i candidati di sesso maschile, posizione regolare nei confronti del servizio di leva, secondo la normativa applicabile.

Le figure ricercate

Per il bando per 766 Funzionari doganali (terza area, fascia retributiva F1) saranno ricercati i seguenti profili:

  • n. 75 esperti settore amministrativo contabile;
  • n. 50 esperti del settore giuridico e del contenzioso;
  • n. 70 esperti nel settore relazioni internazionali;
  • n. 80 esperti nel settore economico finanziario;
  • n. 70 esperti in analisi quantitative statistiche matematiche;
  • n. 86 esperti informatici;
  • n. 147 ingegneri;
  • n. 13 ingegneri/ architetti;
  • n. 175 chimici;
  • n. 25 chimici – biologi.

Per il bando per 460 Assistenti doganali (seconda area, fascia retributiva F3) saranno invece selezionati:

  • n. 250 assistenti doganali settore amministrativo/tributario;
  • n. 30 assistenti doganali nel settore contabile;
  • n. 20 addetti ai servizi di traduzione e interpretariato;
  • n. 40 addetti ai servizi di collaudo e accertamento;
  • n. 30 assistenti doganali supporto attività laboratori chimici;
  • n. 50 addetti supporto attività di accertamento ambito accise;
  • n. 20 addetti supporto attività informatiche;
  • n. 15 meccanici;
  • n. 5 addetti servizio mensa e refezione.

La scelta dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di avvalersi fin da subito, delle misure previste dalla riforma dei concorsi pubblici, è stata molto apprezzata dal Ministro Renato Brunetta, che ha sottolineato ancora una volta la necessità di favorire “nuovi ingressi nelle Pubbliche Amministrazioni”, per affrontare al meglio “le sfide che l’Europa ci chiede, ma anche “offrire servizi migliori a cittadini e imprese e costruire l’Italia del futuro”.

Rettifica Bando 766 Funzionari doganali – Determinazione n. 108334 del 13/04/2021 – pubblicata il 13/04/2021

Rettifica Bando 460 Assistenti doganali – Determinazione n. 108345 del 13/04/2021  – pubblicata il 13/04/2021

Presenta la domanda – Vai alle FAQ


Dalla stessa categoria

Lascia un commento