Foggia, città più calda del mondo

Shares

Una volta tanto non siamo gli ultimi. Ma i primi. E non solo in Italia, ma nel mondo. Quella di oggi resterà negli annali meteo come una delle giornate del mondo. La rubrica specializzata del telegiornale di Sky si è presa la briga di paragonare l’ondata di calore che si è abbattuta sul Bel Paese con il resto del mondo.

Risultato: a mezzogiorno di oggi Foggia, con i suoi 42°, era la città più calda d’Italia e non solo. La stessa temperatura del capoluogo dauno è stata registrata soltanto nella città araba de La Mecca. Abbiamo fatto meglio di Firenze, Roma, Viterbo, Milano e Campobasso e, per quanto riguarda il resto del mondo, di Algeri, Kuwait City, Bahrain, Sharm el Sheikh e Il Cairo. Non male.

Sul social si sono sprecati i commenti. E non è mancato chi l’ha buttata sul calcistico, come gli amici di Che si dice du Fogge, in cui è comparso un laconico ma esaltante: “Salutate la capolista.”

Geppe Inserra

Geppe Inserra Nato a Foggia nel 1954, è dirigente delle Politiche del Lavoro della Provincia di Foggia, dopo essersi occupato per diversi anni - nella stessa amministrazione - dell’Ufficio Stampa e quindi del Settore Cultura e Spettacolo. È autore dei saggi "Il decennio debole" e del libro intervista "Genesi ponte di luce". Ha collaborato con La Gazzetta del Mezzogiorno, Il Mattino, Puglia e Il Quotidiano di Foggia. Ha realizzato alcuni cortometraggi e mediometraggi ("Statale 17", "I colori del tempo", "Genesi, ponte di luce", questi ultimi documentari d'arte rispettivamente dedicati a Elvio Marchionni e Jimenez Deredia). Ha curato l’organizzazione del film “Foggia non dirle mai addio” girato da Luciano Emmer nel 1997. È componente del consiglio di amministrazione di Promodaunia, società pubblica che si occupa di marketing territoriale e promozione culturale.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top