La proposta di matrimonio nel reparto di Rianimazione del Policlinico

Shares

In un momento di ripartenza e Fase 2, c’è chi lotta ancora contro il Coronavirus. Come Cristina, 28enne, ricoverata al Policlinico di Foggia. Eppure quella di Cristina è già una storia a lieto fine: guarita dal Covid, riceve la proposta di matrimonio.

La dolce videochiamata dal reparto

“Qualche giorno dopo il mio ricovero, avvenuto esattamente il 19 marzo, il mio compagno Damiano, collegato in videochiamata mi ha chiesto di sposarlo“. Queste le parole di Cristina, la donna di San Severo, provincia di Foggia, che mentre racconta la sua storia si trova ancora nel letto dell’ ospedale di Foggia adibito a reparto Covid-19.

“Ero attaccata ad una macchina”

Non è più intubata: “Riesco finalmente a respirare autonomamente” dice la giovane donna. “Ricordo che i medici chiamarono Damiano, il mio compagno, con cui conviviamo  già da qualche tempo. Lui, durante la videochiamata, mi ha chiesto di sposarlo e io ho fatto cenno di sì con la testa. Ero attaccata a una macchina e non potevo parlare”. Immediatamente dopo, Cristina ha informato la mamma che ha accolto la notizia tra le lacrime.

Gioia in corsia

Grande commozione  anche da parte di tutto il personale medico, in particolar modo da chi, in questi tre mesi di emergenza sanitaria, è  sempre stato accanto a tutti i pazienti Covid del reparto di rianimazione: la responsabile Gilda Cinnella e il suo braccio destro Livio Tullo.

Celebrazioni posticipate al 2021

“Dobbiamo attendere il 2021, adesso. A causa della pandemia hanno bloccato tutte le celebrazioni”. La paziente dovrà attendere ancora qualche settimana prima di poter essere definitivamente dimessa, dovrà sottoporsi a delle terapie riabilitative per altre patologie pregresse. Ma il Covid lo ha sconfitto. Ora si è anche negativizzata. E non appena tornerà a casa, potrà scegliere in tutta calma il suo abito da sposa.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top