Questo sito contribuisce
alla audience di

Transformers: a Napoli i campioni della trasformazione digitale del Paese

Shares
Transformers, Digital days Napoli

C’è Cagliari, che ha riorganizzato i propri servizi digitali a misura di cittadino. C’è Firenze, che con il progetto Replicate mette in campo tecnologie innovative per sviluppare soluzioni integrate per l’efficienza energetica e la mobilità sostenibile. E Milano, che con il fascicolo digitale del cittadino consente di accedere in maniera facile e veloce a pratiche e documenti personali. O ancora Venezia, che con la piattaforma multicanale DiMe permette ai cittadini di fruire direttamente di tutti i servizi pubblici della città.

Digital days Napoli

Grandi città ma anche piccoli comuni. Sono i campioni della trasformazione digitale della Pubblica Amministrazione che Agi Agenzia Italia riunirà per i Digital Days di Napoli. Appuntamento lunedì 6 maggio dalle 14.45 alle 18 presso l’Apple Developer Academy, luogo simbolo dell’innovazione in Europa.

La ricerca Agi – Censis sui servizi della PA

Ma qual è il giudizio degli italiani sui servizi della pubblica amministrazione? Lo rivelerà il segretario generale Censis Giorgio De Rita presentando il Rapporto Agi-Censis “Diario dell’Innovazione”. Tra i principali aspetti sotto osservazione: la percezione del cambiamento nei processi amministrativi, il “rapporto digitale” tra utenti e PA, la conoscenza e il gradimento dei nuovi servizi. Si capirà se la PA è percepita come agente di sviluppo al servizio dei cittadini e delle imprese o come soggetto autoreferente che tende a riproporre vecchie logiche burocratiche anche nei nuovi servizi digitali.

Transformers si inserisce all’interno dei “Digital Days” che si concluderanno martedì 7 maggio presso il Teatro San Carlo di Napoli con il XIII Simposio europeo della Fondazione per l’Innovazione COTEC. Parteciperanno il presidente della Repubblica portoghese Marcelo Rebelo de Sousa, il Re di Spagna Filippo VI e il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella.

Roberto Zarriello

Laureato in Scienze Politiche all’Università degli Studi di Bari, è giornalista, saggista e docente di Comunicazione digitale e Social Media all’Università Telematica “Pegaso”, e in vari master universitari. Ha collaborato con le Cattedre di Organizzazione e Comunicazione degli Uffici Stampa - URP e di Pianificazione Media e Comunicazione dello Sport della Facoltà di Scienze della Comunicazione all’Università “La Sapienza” di Roma. Scrive di comunicazione, internet e nuove tecnologie per l'Huffington Post, coordina l'area glocal news di Tiscali.it e cura sul portale un focus dal titolo ”Innovare l'informazione nell'era dei social media”. Collabora dal 2003 con il gruppo Espresso, con cui ha creato il progetto Città 2.0 su Repubblica.it. È fondatore e direttore responsabile del magazine di cultura e innovazione RestoalSud.it e dirige la RestoalSud Academy. Ha pubblicato il volume Penne Digitali 2.0 - Fare informazione online nell’era dei blog e del giornalismo diffuso, edito dal Centro di Documentazione Giornalistica, e Social Media Marketing - Strumenti per i nuovi Comunicatori Digitali, edito da Franco Angeli. In passato coordinatore della Commissione "Didattica della Comunicazione Didattica" dell'USR Molise e ha ricevuto nel 2015 il Premio Giornalistico Nazionale “Maria Grazia Cutuli” per la categoria “web, editoria digitale”.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top