Questo sito contribuisce alla audience di

Nel 2100 a Palermo il caldo sarà ‘infernale’ (se non si fa qualcosa…)

Shares
Mondello - Palermo

Nel 2100, per tre mesi all’anno, a Palermo non si potrà respirare per via dell’afa. Anzi, si rischierà persino di morire.

Lo dice uno studio internazionale pubblicato sulla rivisita Nature Climate Change.

Il capoluogo siciliano – come si legge su PalermoToday – sarà, infatti, esposto a ondate di calore potenzialmente letali entro la fine di questo secolo.

Questo scenario apocalittico si potrà evitare solo se le emissioni di gas serra smetteranno di crescere al tasso attuale.

Tale allarme non è ovviamente solo palermitano: attualmente, infatti, il 30% della popolazione mondiale è esposto a ondate di calore letali per almeno 20 giorni all’anno.

Tuttavia, “se le emissioni di anidride carbonica saranno ridotte in modo drastico, in futuro l’esposizione riguarderà comunque una persona su due (48%)“, si legge sulla testata palermitana.

Come si è arrivati a Palermo?

I ricercatori hanno sviluppato un’applicazione che mostra quanti giorni da bollino rosso ci saranno in ogni luogo della terra da qui al 2100 secondo tre scenari sulle emissioni di gas serra.

E, in quello peggiore, a Palermo ci potranno essere ben 87 giorni di caldo all’anno di temperatura e umidità ai massimi livelli.

Walter Giannò

Blogger dal 2003, giornalista pubblicista, ho scritto su diverse piattaforme: Tiscali, Il Cannocchiale, Splinder, Blogger, Tumblr, WordPress, e chi più ne ha più ne metta. Ho coordinato (e avviato) urban blog e quotidiani online (come BlogSicilia.it). Ho scritto due libri: un romanzo ed una raccolta di poesie. Ho condotto due trasmissioni televisive sul calcio ed ho curato la comunicazione sul web di un movimento politico di Palermo durante le elezioni amministrative del maggio 2012.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top