A Ermal Meta andranno le chiavi della città di Bari. Il cantautore e musicista di origini albanesi, barese d’adozione, che ha vinto l’ultimo festival di Sanremo insieme a Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto niente”, riceverà le chiavi dalle mani del sindaco di Bari, Antonio Decaro.

La cerimonia avverrà sabato 31 marzo, alle 11, a Palazzo di Città. Meta ha vissuto lunghi anni a Bari, dove è arrivato da bambino, condividendo il destino con migliaia di suoi connazionali in fuga dall’Albania.

“A Ermal Meta – motiva il riconoscimento il sindaco -, per il suo straordinario talento e per il meritato successo che ha saputo conquistare grazie a una grande personalità e a uno stile inconfondibile. Le chiavi della città vogliono essere il riconoscimento a un artista che proprio a Bari ha mosso i primi passi e che ha saputo tradurre in musica temi di stringente attualità con quella naturalezza che è la cifra stessa dei grandi autori. Parlare di violenza domestica o della paura degli attentati terroristici – ribadisce Decaro – non è facile senza cadere in una serie di stereotipi, ma Ermal Meta lo ha fatto dando voce a sentimenti che ci accomunano tutti e che ci ricordano che l’unica religione che non conosce confini è l’essere e il restare umani”.

In attesa della cerimonia istituzionale, un altro bagno di folla in terra barese attende Ermal Meta. E’ stato anche necessario predisporre alcune limitazioni al traffico per consentire il regolare svolgimento del firmacopie di Meta, in programma venerdì 30 marzo,  alla libreria Feltrinelli.