Un contenitore multi-scomparto, componibile secondo le proprie esigenze, nel quale poter sistemare cibi e bevande, da trasportare con una sola mano. E’ #Tuttoqui, l’idea di un team di ragazzi foggiani e di un milanese di adozione, ma foggiano di nascita.

Da più di due anni Giuseppe Aquilano, Francesco e Michele Di Carlo, Luigi Stelluto e Giovanni Zazzera stavano lavorando a un progetto che finalmente sono riusciti a mettere a punto e produrre qualche mese fa. Il loro lavoro ha inteso realizzare un contenitore alimentare, di comune utilizzo, che possa porre finalmente rimedio a una difficoltà estremamente diffusa. “Ciascuno di noi – evidenziano -, quando va al cinema, a un concerto, a un evento street food o in qualsiasi altra situazione e vuole consumare cibarie di ogni tipo, vive una grande difficoltà. Cibi e bevande vengono serviti in contenitori separati, che limitano gli acquisti al numero di pezzi massimo che ciascuno può portare nelle due mani. Costringendo a dover rinunciare all’acquisto di altri prodotti, perché impossibilitati a trasportarli”.

Nel dettaglio, il contenitore è costituito da un vano più grande per il cibo, uno più piccolo per la bevanda (lattina, bottiglietta, bicchierone) ed altri per eventuali salsine. Inoltre, nel contenitore ci sono piccole tasche per poter riporre biglietti e tovaglioli. La multimedialità è un ulteriore plus del contenitore. Infatti, la grafica dello stesso contiene un codice nascosto, leggibile con l’apposita app InquadramI, per consentire all’esercente di comunicare offerte speciali, menù, programmi fedeltà o attività sponsorizzate, variandone il contenuto a proprio piacimento.

“Ci piacerebbe informare i nostri concittadini che i Foggiani – spiegano –, quando ci mettono la volontà, la costanza e l’impegno, possono riuscire in qualsiasi campo, nello sforzo di far sì che il nome della nostra città possa risuonare in Italia come una comunità propositiva, energica e vogliosa di riscatto sociale, per cancellare le connotazioni negative alle quali spesso Foggia viene associata.

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.hashtagtuttoqui.com.