La cultura in Campania non si ferma

Shares

La cultura in Campania non si ferma. È questa l’ennesima battaglia che il governatore Vincenzo De Luca sta portando avanti, offrendo un conforto a tutti quei cittadini che, in maniera responsabile, da giorni hanno messo in standby le proprie abitudini.

Le eccellenze del territorio

Parco Archeologico di Velia – @robertavinci.it

Una strategia ben articolata che intende tutelare la vita della popolazione campana senza però abbandonarla a se stessa, ma aggiornandola in continuazione, confortandola energicamente nei momenti più duri e non facendole dimenticare le tante eccellenze del nostro territorio tra cui spicca il patrimonio culturale della nostra regione. In questi giorni, infatti, Scabec – società della Regione Campania per la valorizzazione del patrimonio culturale, coordinandosi con Palazzo Santa Lucia, sta proseguendo il proprio lavoro di racconto, promozione e coinvolgimento del pubblico, stimolando così la conoscenza e la consapevolezza della ricchezza culturale della regione.

Lo fa attraverso i suoi canali ufficiali @scabecspa, spaziando dai borghi più belli della Campania fino ai patrimoni meno conosciuti, passando per le tante bellezze nominate patrimonio mondiale dell’Umanità UNESCO.

#Culturacampania

E così con #culturacampania si va alla scoperta di curiosità, personaggi e citazioni che da sempre rendono la nostra regione meta di viaggio di cittadini da tutto il mondo.

Il Vesuvio e le emozioni

Parco Archeologico di Ercolano – @joshuajaymagician

E proprio in questo periodo si rafforza il racconto aggiungendo ancora più emozioni: sono stati inaugurati il canale Spotify di Scabec (bit.ly/spotiscabec), che attraverso le sue playlist ispirerà viaggi emozionanti in Campania. Si parte dal Vesuvio ovvero dalla forza distruttrice e creatrice dei vulcani per approdare poi ai 4 elementi della natura riscoprendo le bellezze di Velia e Paestum e si conclude con una playlist “work in progress” che sarà alimentata ogni giorno con un brano che ricorda e ispira il post serale del canale facebook @scabecspa.

Le foto degli utenti

Ma le emozioni non si fermano. Su instagram, con @campaniartecard e #mycampania, Scabec sta creando da due anni un racconto condiviso del patrimonio culturale della regione: le foto degli utenti, dei viaggiatori, dei campani, fanno parte di questo grande album digitale che racconta il patrimonio culturale di Campania Artecard, il pass per visitare musei, siti archeologici e monumenti della regione, e aggiunge alle foto emozioni, tour ed esperienze che aspettano solo di essere vissute.

I festival

Parco Sommerso Giola – @Mojofrancesco

Da venerdì 13 sul canale Youtube di lezioni di Storia Festival sono disponibili giorno per giorno le lezioni del festival conclusosi di recente. Le lezioni sono integrali e a breve disponibili anche in podcast per l’ascolto su Spotify.

 

La comunicazione social

Da oltre 15 anni Scabec è impegnata soprattutto nella promozione del patrimonio culturale e della sua conoscenza, e pertanto in questo periodo sta rinforzando sempre di più la comunicazione digitale e social media (abbiamo lanciato la comunicazione social media del museo Madre nel dicembre 2017 rendendolo il museo più social d’Italia secondo la testata Artribune). Inoltre, per continuare a essere al fianco di tutti e a sostegno del settore Cultura e Turismo della Regione Campania, con il suo team di comunicatori ha oggi attiva una redazione digitale in modalità smart working, rispettando il dovere di rimanere a casa e limitando le uscite ai soli casi di necessità comprovate nel rispetto della collettività.

#Andràtuttobene

La Regione Campania quindi non si ferma, Scabec non si ferma, la cultura non si ferma perché #andràtuttobene e noi siamo qui, come ieri, oggi e soprattutto domani per condurre in viaggio turisti e cittadini campani nella nostra splendida regione.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top