Una multa da 600 euro. È la prima sanzione elevata dalla Polizia locale di Campobasso per non aver rispettato le regole sulla corretta raccolta differenziata nel centro storico di Campobasso.

La “vittima” della muta è un residente della zona dove da alcuni mesi è stato attivato il servizio. Dopo mesi di rodaggio e di massima comprensione verso i ‘furbetti del sacchetto’, per l’amministrazione è scattata la tolleranza zero. Multe salate dunque, che vanno da 300 a 3 mila euro, per chi continua ad abbandonare la spazzatura fuori dagli appositi Ecostop il cui servizio, tra l’altro, è stato potenziato proprio per andare incontro alle esigenze di quanti vivono nella parte antica della città.

La sanzione comminata all’utente ‘distratto’ – viene evidenziato in una nota – vuole essere soprattutto un monito per i residenti affinché si eviti l’abbandono dei rifiuti e si seguano i consigli dettati dalla Sea, azienda che gestisce il servizio di raccolta”.