Non è un post come gli altri. E l’appello a condividerlo, stavolta, ha un sapore diverso. Cercare ‘amici’ su Facebook, in questo caso, supera il valore del virtuale.

L’appello è firmato da Rio Stangoni. Sul social network ha ripreso una foto scattata in Grecia nel 1943 e ha dato voce a una richiesta del nonno Pietro, di Aglientu (il primo da destra nell’immagine), in provincia di Sassari.

Mio nonno vorrebbe (se sono ancora vivi) entrare in contatto con i suoi due compagni della seconda guerra mondiale“, scrive il nipote Rio. “Chiede a tutti voi di Facebook, che vivete in Sardegna – prosegue – di condividere questa foto ed eventualmente ai familiari di mettersi in contatto con lui tramite me. Spero che il suo desiderio si esaudisca”.

Difficile non farsi coinvolgere dalla richiesta dell’uomo nato quasi un secolo fa, ancora alla ricerca dei suoi due amici commilitoni. E centinaia sono state le condivisioni del post, con ulteriori suggerimenti e richieste.

Con i compagni d’armi si persero di vista nel ’43 e Pietro – è la ricostruzione – venne fatto prigioniero e recluso in Turchia, Siria, Palestina, Egitto, prima di essere rimpatriato. Non ha mai dimenticato quell’amicizia e, alla soglia dei cento anni, con l’intraprendente nipote hanno provato quest’ultimo tentativo ‘social’. Sperando che qualcuno possa esaudire il suo sogno.