Questo sito contribuisce alla audience di

Cancro e sempre cancro. E negli ospedali non c’è più posto

Shares

Due mesi dopo aver pianto Giovanni, mio fratello, Angelina, sua moglie, piange sua sorella Giannina.

Cancro. Cancro e sempre cancro.

Giannina è morta senza essere stata ricoverata nemmeno un giorno. Ancora non vogliamo convincerci che per i poveri la possibilità di essere curati si assottiglia sempre di più.

“Non c’era posto per loro nell’albergo” dice il Vangelo di Giuseppe e Maria la notte di Natale.

Non c’è posto negli ospedali per il nostro popolo che ormai solo sulla carta continua a essere “sovrano”.

One comment

  • Avatar

    daniela

    2 Gennaio 2015 - 21:47

    Si è proprio quello che succede a noi in questo momento, e come noi tanta altra gente. Siamo stati alla clinica pineta grande di Castel Volturno per mia cognata 51 anni, dopo vari controlli la dott.ssa dice la sig.ra va ricoverata con urgenza ma qui non c’è posto e intanto la dimettono con scritto”la sig.ra rifiuta ogni assistenza e si dimette volontariamente,rifiuta il trasporto con i mezzi del 118 quando proprio io ho chiesto se era il caso di andare con un ambulanza e lei ha risposto, no può andare anche in macchina”. Ad aversa ci sono 100 persone prima di noi. Ora si prova con Caserta e che il sig.re ci assista.

    Rispondi

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top