';

Imprese turistiche in Campania, contributi a fondo perduto fino a 200 mila euro

  • Sostegno alle micro, piccole e medie imprese del sistema turistico campano
  • La Regione Campania ha stanziato 15 milioni di euro
  • I contributi a fondo perduto possono arrivare a un massimo di 200 mila euro

La Giunta Regionale ha approvato una misura di sostegno alle micro, piccole e medie imprese del sistema turistico campano colpite alla crisi dovuto al Covid, programmando un finanziamento di 15 milioni di euro (fondi Por-Fesr).

Contributo a fondo perduto

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto nella misura del 60% dell’investimento proposto dall’impresa beneficiaria fino a un massimo di 200.000 euro.

“Dopo le importanti iniziative del Presidente De Luca per garantire sicurezza al comparto turistico – dichiara l’assessore al Turismo Felice Casucci – la ripartenza passa anche attraverso il sostegno delle micro, piccole e medie imprese della filiera industriale turistica (ricettività e intermediazione dell’offerta), agevolate sul versante del miglioramento dei servizi, anche in forma aggregata, della promozione e comunicazione, della digitalizzazione e dell’accessibilità, oltre che sul fronte delle spese relative a misure anti Covid. Un passo avanti nella direzione di una rinnovata competitività del sistema turistico campano e dei suoi livelli occupazionali”.

Interventi per il turismo

Sempre per il comparto turistico, e in particolare per la mobilità, la Giunta Regionale ha riprogrammato una serie di interventi già attuati con successo nelle precedenti annualità: Piano di Mobilità turistica, che prevede tra l’altro la riattivazione delle tratte ferroviarie già esistenti e il recupero delle linee storiche dismesse; azioni di decongestionamento degli assi stradali delle costiere sorrentina e amalfitana.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento