Questo sito contribuisce alla audience di

Buon compleanno, Ubik Foggia: dieci anni di libri, cultura e legalità

Shares
Libri, 10 anni di Ubik Foggia

Anche quando è chiusa, in realtà, ha uno spiraglio aperto per richieste e proposte. All’ora di pranzo, ad esempio, il cartello affisso in vetrina avverte che ‘basta bussare’. Perché un ‘presidio di legalità e cultura’ non può negarsi. Da dieci anni, la libreria Ubik campeggia nel centro di Foggia. Non c’era ancora l’area pedonale e in quell’ormai lontano 2007, all’esterno della libreria, sfrecciavano auto. Oggi, in zona si cammina solo a piedi. Ed è più facile varcare la porta d’ingresso e farsi trascinare dal fascino della lettura.

Ubik Foggia, dunque, celebra i suoi primi dieci anni di vita. A doppia cifra, non sono pochi. Ma sono decisamente meno degli incontri con gli autori ospitati finora: circa 600, con i migliori interpreti della cultura italiana e straniera. E ancora attività, laboratori, iniziative per la città e rivolte a bambini e ragazzi. Una sfida portata avanti con entusiasmo dai titolari Giovanna Draicchio e Michele Trecca, con una serie di validi collaboratori: un po’ librai, un po’ confidenti, un po’ consiglieri, da Antonella Moffa a Salvatore D’Alessio, da Francesco Di Buduo ad Alessandro Galano.

E poi libri, tanti. Con uno sguardo rivolto a Sud. Dalle ‘Questioni meridionali‘ agli incontri con Pino Aprile, la lotta alla ‘ndrangheta di Nicola Gratteri, il caporalato e le battaglie sindacali portate avanti da Yvan Sagnet e Leonardo Palmisano, i noir di Gianrico Carofiglio, il Premio Strega Nicola Lagioia, il talento tarantino Mario Desiati. E così via.

E per spegnere le candeline della torta di compleanno, è stata chiamata una autrice siciliana: Simonetta Agnello Hornby, per presentare in anteprima assoluta nella regione Puglia il suo nuovo libro, Nessuno può volare.

E poi, un photo-booth con i lettori della libreria: l’intento è quello di immortalare i reali protagonisti di questa avventura lunga 10 anni, come sta già accadendo con i saluti ‘social’ di numerosi autori. Perché se continuano a scommettere sulla cultura in una delle regioni dove si legge meno, in una nazione dove si legge poco, gli auguri sono più che meritati.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di sociale, di innovazione e di cultura. È communication manager di Digital Media, service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un like a Resto al Sud

 ATTENZIONE 

Si avvisano tutti i gentili utenti di www.restoalsud.it e delle nostre pagine Social che, per motivi non dipendenti dalla nostra volontà, stanno arrivando email contenenti virus informatici dall’indirizzo di posta elettronica di Resto al Sud che invitano ad aprire un file compresso *.zip contenente un virus (riconosciuto ed eliminato comunque dai migliori antivirus), simulando una risposta ad una mail propria o di terzi ed inserendo il testo del mittente per intero.
Vi esortiamo quindi a STARE MOLTO ATTENTI alle email di questo tipo e a non aprire mai l’allegato in esse contenuto.
Grazie mille e buona giornata.

Top