#Scherzoalsud/ La mafia a Foggia, il servizio delle Iene e il leone della Metro Goldwyn Mayer

Shares

In settimana la trasmissione di Italia 1 Le Iene ha mandato in onda un servizio sulla mafia a Foggia, la mia città, che come spesso succede in questi casi ha fatto diviso la città tra chi era d’accordo e chi no. Mi hanno chiesto cosa ne pensassi e ho pensato di scriverlo con alcune citazioni cinematografiche, che alle iene preferisco il leone, quello che
ruggiva prima dei film della Metro-Goldwyn-Mayer.

Tre uomini e una gamba

Ve la ricordate la partita sulla spiaggia del “Tre uomini e una gamba” di Aldo, Giovanni e Giacomo? Meh, che ve la ricordate. Fanno vedere due gol fatti dall’Italia e un rigore parato, c’è pure Aldo che spunta dalla sabbia e segna di testa. E’ tutto vero, sono tutte cose che avvengono davvero nella partita. Solo che alla fine di scopre che i nostri hanno perso 10 a 3. Ecco, le Iene hanno fatto più o meno così, hanno fatto vedere tutti i gol dei “cattivi”, solo che alla fine non hanno manco detto il risultato finale.

Benvenuti al Sud

A sentire loro se ti fai un giro per Foggia trovi auto che esplodono, gente che spara, mafiosi che impazzano. Ci ho pensato un po’ e alla fine mi sono ricordato dove le avevo viste quelle cose, nella scena di Benvenuti al Sud in cui Bisio vuole far capire alla moglie che il posto in cui vive è pericolosissimo. E’ talmente esagerato che diventa ridicolo. Ma che pensate che Foggia sia un posto dove la gente si mena di continuo? Naaa, quello è il campo dello Zaccheria…

Ricomincio da tre

Oh, sia chiaro, qua il problema della criminalità è serissimo. E chi lo sminuisce è un cretino o è colluso. E chi lo ha sminuito in passato dovrebbe chiedere scusa. Foggia è una malata grave, però mi
spiace per le Iene ma il metodo Stamina non funziona manco qui. Alla fine hanno fatto un po’ come Salvini a Bologna. Citofoni ad uno e gli chiedi se spaccia. Vai in un negozio e chiedi se pagano il pizzo. Solo che ti diranno
sempre di no. Magari perché non lo pagano davvero. O forse perché se hanno paura di dirlo in privato ai Carabinieri figurati se lo dicono in tv. Stesso discorso quando chiedi al tuo partner se ti ha mai tradito. Ti risponde di
no, a prescindere. Vabbé, tranne che nel film “Ricomincio da Tre”, lì la compagna ammette il tradimento a Massimo Troisi, che tra l’altro nel film si chiamava Gaetano, come l’autore del servizio delle Iene. Oh, vuoi vedere che
puntava su quello?

La domanda finale

Ma voi se abitaste a Foggia cosa fareste? Di sicuro tra librerie che invitano gli scrittori, associazioni che organizzano iniziative antimafia, parrocchie che accolgono i minori, palestre che insegnano i
valori ai ragazzi, locali dove si esibiscono artisti locali, teatri che fanno cultura… io la sera di sicuro non starei a casa a guardare le Iene. Poi vabbè, da quando non c’è più Ilary Blasi…

Sandro Simone

Sandro Simone, dopo la laurea ha trovato un lavoro “serio” a Milano ma ha resistito 4 anni e poi è tornato nella sua Foggia. Scrive battute per siti web, giornali, libri, ebook, spettacoli teatrali, cortometraggi, programmi tv e muri dei bagni degli autogrill. Ha da poco iniziato a collaborare con noi di restoalsud con una sua rubrica #scherzoalsud, con puntatine sulla home di Tiscali

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top