Chicca Maralfa

Chicca Maralfa è nata a Bari nel 1965. Giornalista professionista, cura l’ufficio stampa della Camera di Commercio di Bari e dell’Unioncamere Puglia. È caporedattore del trimestrale Bari Economia & Cultura della Camera di Commercio di Bari. Appassionata di rock indipendente, musica d’autore e di fotografia, nella sua precedente vita è stata critico musicale della Gazzetta del Mezzogiorno e ha collaborato con periodici come Ciao 2001 e Music. Ha lavorato in televisione (Antenna Sud e Rete 4). Nel 2006 ha ideato e promosso il concorso internazionale di fotografia Bariphotocamera, oltre 150 partecipanti, vinto ex aequo da Mario Cresci e Francesco Cito.

In Oleo Veritas

D'ora in avanti l'olio tunisino non ci farà più paura. Benvenuti nel futuro della tracciabilità. Parte da Bari la battaglia

#Bari: le #app per la #logistica del futuro

Una App che permette di vendere i prodotti ai turisti, provvedendo alla spedizione nella città o Paese di provenienza; una piattaforma che

Un #Sud verticale per scalare la #cultura

E se l'osso diventasse improvvisamente polpa? E Matera, come d'incanto, una città sempre più vivente e meno presepe. E ancora:

Salvate l’ulivo. La Puglia si mobilita

Più di una storia lega la pianta d'ulivo alla Puglia, alle sue campagne, al paesaggio, alla gente. L'ulivo è il

Nel giardino del Papa Buono c’è un ulivo di pace che arriva dalla Puglia

La Terra di Bari e la Puglia, ancora una volta, testimonial di pace con piante e fiori. In occasione della

Le labbra cucite di Fatì

C'è un tunisino Fatì che qualche giorno fa al Centro di identificazione ed espulsione di Palese (Bari) ha preso ago

L’amore incondizionato di Pietrangelo Buttafuoco per la sua “Buttanissima Sicilia”

Ieri, come oggi, come domani. La "Buttanissima Sicilia" di Pietrangelo Buttafuoco potrebbe essere un non luogo, risparmiato dal tempo. Se

Vi racconto cinque storie di talento e innovazione a Bari

Restano al Sud per fare impresa. E alle loro idee mettono le ali. Giovani, talentuosi, determinati, creativi. Baraq, il negozio

Il “Gioco Pericoloso” di Bari

Difficile attribuire il sesso a una città. Se si dovesse farlo per Bari non ci sono dubbi: è femmina. Femmina

“In chiesa ti aspetto da vivo…”. La provocazione di Don Mimmo

“L’insegnamento della chiesa appare oggi a molti cristiani lontano dalla realtà e dalla vita…Le comunità spirituali costituiscono spesso l’ambito e

Elogio della persona “coltivata”. “L’informazione senza cultura non serve”

“Le informazioni di per sé, non fanno cultura. Il vecchio Goethe, in un suo coraggioso ceterum censeo al fido maggiordomo

Il Sud rischia la desertificazione. Lo dicono Svimez e Bankitalia

Un rapporto e una indagine, diffusi ad un giorno di distanza l’uno dall'altra, in pieno dibattito sulla Legge di Stabilità.

Mono

A Bari il muro della felicità parla cileno

C’è un filo comune che attraversa 40 anni di storia e lega Bari al Cile di Allende. È un filo

Archimede

La Puglia, terra d’inventori

L’immaginazione creativa sfida la crisi. E la Puglia, con la provincia di Bari in testa, si rivela regione di inventori,

GHP

L’amministrazione comunale crede ai fantasmi. E si rivolge agli “esperti” per scacciarli

“Coloro che ci hanno lasciati non sono degli assenti, sono solo degli invisibili: tengono i loro occhi pieni di gloria

città digitale

Bari città digitale. Per il parcheggio basterà un clic

«Anche le città credono d’essere opera della mente o del caso, ma né l’una né l’altro bastano a tener su

Uomo con la pancia

Tutti i vizi dei tipi da spiaggia

Tipi e tipe da spiaggia. Ce ne è una grande varietà. Mare che vai gente che trovi. Da nord a

olio

Ecco come possiamo difendere l’oro del Sud

La produzione di olio di oliva è prerogativa del sud Italia. Mediamente ogni anno in Italia vengono prodotti circa 6-7

Miragica

E l’amministratore delegato mette in palio il suo stipendio per cercare un giovane talento del marketing

Lui che deve il suo inizio di carriera professionale all’incontro casuale con Lucio Dalla, sotto i portici, a Bologna, adesso

Alberobello

Il trullo, da patrimonio dell’umanità alla lista nozze

Da patrimonio dell’umanità Unesco (1996) alla lista nozze Altieri-Giampaolo (2013). Protagonista il trullo, costruzione tipica di Alberobello, divenuta nei secoli

Top