';

Cosenza, apre il Planetario: “Tra i più innovativi e all’avanguardia d’Europa”

Un proiettore ottico starmaster ZMP della Zeiss, unico in Italia e tra i migliori d’Europa, capace di proiettare nella cupola fino a 4000 stelle. E poi, 113 poltrone basculanti e roteanti. Sono le peculiarità di quello che è già stato ribattezzato il planetario più innovativo d’Italia, inaugurato a Cosenza.

Lo starmaster sarà integrato da altri 6 proiettori digitali che possono funzionare o autonomamente o sincronizzati tra di loro. Poi un ciclo di conferenze scientifiche e lectio magistralis programmate già in questo stesso mese di aprile anticiperanno l’apertura a regime dal prossimo mese di giugno per il pubblico e dal prossimo mese di settembre in concomitanza con la riapertura delle scuole.

Il Planetario, intitolato all’astronomo cosentino del 1500 Giovan Battista Amico, pioniere dell’astronomia moderna e anticipatore del realismo fisico-matematico di Galileo Galilei, è dotato di un sistema di proiezione tra i più avanzati e all’avanguardia. “Un’altra importante opera pubblica, il Planetario di Cosenza, viene finalmente consegnata ai cittadini” ha dichiarato il sindaco Mario Occhiuto. “Abbiamo voluto intitolarlo all’astronomo cosentino rinascimentale Giovan Battista Amico, mentre la piazza antistante che è in fase di procedura d’appalto – ha aggiunto – prenderà invece il nome dell’astrofisico Stephen Hawking”.


Dalla stessa categoria

Lascia un commento