Il menù sulla pietra: ‘Al Trabucco da Mimì’ di Peschici lancia il “QRCiottolo”

Shares

Menù digitale su pietra: è l’idea della famiglia Ottaviano, proprietaria del famoso trabucco di Peschici, per adeguarsi alle disposizioni della Fase3.

L’attività secolare della famiglia Ottaviano

Il secolare Trabucco è della famiglia Ottaviano: Mimì e Lucia sono gli artefici del suo successo. Emigrati per necessità in Canada, tornarono a Peschici con l’idea di rimettere in sesto il vecchio trabucco di famiglia. Lucia, partendo da un piccolo focolare domestico, cominciò nel 1975 a cucinare piatti semplici per gli ospiti, in base al pescato del giorno di Mimì. Una tradizione rinnovata dai nipoti, Domenico e Vincenzo e i loro genitori, Carlo e Rossella,  che portano avanti l’attività di famiglia, arricchendola di nuove idee e progetti.

Il QrCiottolo

https://www.instagram.com/p/CBQqrnCCbpP/?utm_source=ig_web_copy_link

Ed è proprio per adattarsi alle nuove regole della Fase3 che i due giovani, Vincenzo e Domenico Ottaviano, hanno inventato un nuovo modo di concepire il classico menù. L’idea è stata quella di riproporre il QrCode, ormai utilizzato ovunque, e stamparlo non su carta ma su pietra: nasce così il QrCiottolo, annunciato con un post su Instagram.

Wild Technology

Scannerizzando il QrCode, si potrà accedere al menù del giorno dal proprio dispositivo mobile. La decisione è stata presa per non alterare l’ambiente con plexiglass e protezioni che avrebbero modificato la vera essenza del Trabucco da Mimì. Quando tutto sarà terminato, i ciottoli torneranno lì dov’erano, sulle spiagge del Gargano.

Anna Laura Maffei

Giornalista, blogger ed esperta di comunicazione, scrive di innovazione e tecnologia, di sociale, di cultura e di scuola. È communication manager e vicepresidente di Digital Media, partner editoriale di ANSA.it, già service giornalistico di Tiscali.it e main partner di RestoalSud.it, portali d’informazione per i quali scrive i suoi articoli. Per la testata RestoalSud.it ricopre il ruolo di caporedattrice dal 2014, ha curato la selezione e l’editing dei testi dell’omonimo libro ("#RestoalSud", Pietre Vive Editore, 2018) ed è coordinatrice didattica della Resto al Sud Academy, l’incubatore di talenti digitali del Mezzogiorno. Opera come consulente ed esperta di comunicazione digitale e social media per PMI e Startup e svolge attività di ufficio stampa. Ha collaborato con diverse testate informative, rigorosamente “all digital”, tra cui Gosalute.it, TerzoSettore TV e Look Out TV, quest’ultima tra le web tv di riferimento nell’ambito del racconto delle culture, diretta da Claudio Martelli, di cui è stata project manager. È coautrice della seconda edizione di “Brand Journalism. Storytelling e marketing: nuove opportunità̀ per i professionisti dell’informazione” (edita dal Centro di Documentazione Giornalistica).

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Top